10 Gennaio 2019 |

Come conservare la zucca fresca, cotta o per esporla come decorazione

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
La zucca è l'ortaggio protagonista delle stagioni fredde e ti sveliamo come si conserva se fresca, cotta o se desideri trasformarla in una decorazione per la casa.

Procedimenti semplici ed economici per conservare al meglio la zucca

La zucca, ortaggio simbolo dell’autunno e dell’inverno, è molto apprezzata per via della sua versatilità. Con la sua polpa, infatti, è possibile preparare molte ricette: primi piatti, contorni, torte salate e dolci.

La zucca può essere acquistata fresca e conservata in vari modi, in base all’uso che se ne vuole fare successivamente. Vediamo alcuni metodi di conservazione.

Come conservare la zucca fresca

Per conservare la zucca cruda, iniziate togliendo polvere e residui sulla buccia con un panno umido; tagliare la zucca a fette, usando un coltello dalla lama seghettata per evitare che scivoli sulla buccia, molto dura. Fate dei pezzi più o meno uguali, per avere delle porzioni simili. Potete decidere di eliminare subito la buccia oppure farlo all’occorrenza, non cambia la resa della conservazione. Mettete la zucca tagliata a pezzi in sacchetti per congelare e mettete tutto nel freezer.

Come conservare la zucca cotta

La zucca, per essere conservata cotta, può essere messa in forno o lessata in acqua. In entrambi i casi, potete cuocere tutto con la buccia ed eliminarla quando la zucca sarà cotta, in modo più semplice e veloce. Lavate l’esterno della zucca se decidete di cuocerla con la buccia, tagliatela a pezzi e mettetela in forno oppure in una pentola piena di acqua. La zucca, alla fine, dovrà essere tenera ma non deve sfaldarsi, così resterà soda. Una volta cotta, la zucca dovrà perdere l’acqua di vegetazione: lasciatela nello scolapasta per qualche ora. A questo punto, potete decidere se congelare la zucca a pezzi oppure frullarla. In questo caso, avrete una polpa perfetta per un purè oppure per delle polpettine sfiziose.

Conservare la zucca a scopo decorativo

Se decidete di conservare una zucca a puro scopo decorativo, magari da tenere nel centrotavola, dovete trattarla in modo da non farla marcire. Per iniziare, scegliere una zucca freschissima e col picciolo di almeno 5 cm; lavate la zucca con una soluzione di sapone delicato e acqua, cercando di non graffiare la buccia, e poi asciuga con molta cura. La zucca, ora, può essere intagliata a scopo decorativo.

A questo punto, spruzzate completamente la zucca con alcol denaturato ma senza esagerare: l’umidità è nemica della sua conservazione. Avvolgete la zucca in fogli di giornale e mettetela in un luogo buio, areato e secco; cambiate i fogli ogni 2 o 3 giorni e, se possibile, lasciatela davanti al ventilatore per accelerare il processo.

Quando la zucca risulterà molto più piccola della sua forma originaria e, scuotendola, sentirete i semi muoversi, allora la zucca è pronta per essere esposta. Per evitare ulteriori infiltrazioni di umidità e batteri, rivestite la zucca con la cera o con la gommalacca trasparente.