10 Agosto 2019 |

Conserva di pomodoro tutto l’anno: le ricette da fare in agosto

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
La conserva di pomodoro da fare in agosto con gli ortaggi più maturi e succosi

Conserve fai da te, semplici ed economiche, che ci permetteranno di gustare quest’ortaggio estivo per tutto l’anno.

Le nonne avevano ragione: la conserva di pomodoro da fare in estate è la migliore occasione per sfruttare la piena maturazione dei pomodori freschi estivi in vista dell’inverno,

Preparare conserve fatte in casa è di certo un’ottima idea, perché ci permette di risparmiare un po’ di soldi durante la stagione fredda e, soprattutto, consumare un prodotto sano e genuino.

I pomodori si prestano alla preparazione di molte conserve, tutte gustose e diverse.

Conserva di pomodori passati

Il modo più semplice per conservare i pomodori è quello di ridurli in passata, da usare per condire primi e secondi piatti.

Il procedimento per ottenerla non è particolarmente complicato e prevede di lavare accuratamente i pomodori, privandoli del picciolo.

Vanno poi fatti bollire per almeno 15 minuti; una volta scolati, vanno privati di buccia e semi e per farlo più in fretta potete usare un passaverdure.

A questo punto, sterilizzate dei vasetti di vetro mentre fate raffreddare la salsa di pomodoro. Quando sarà del tutto fredda, versatela nei vasetti, lasciando almeno un centimetro di spazio dal tappo.

Chiudete i vasetti con i loro tappi e fate bollire per un’ulteriore sterilizzazione. La passata di pomodoro, correttamente conservata, può mantenersi anche per due anni.

Conserva di pomodori secchi

La ricetta per preparare la conserva di pomodori secchi Foto di congerdesign da Pixabay

La ricetta per preparare la conserva di pomodori secchi

I pomodori possono essere essiccati sia all’aria aperta sia al forno, ma visto che siamo in estate e non è il caso di consumare energia e sfruttiamo il sole.

I pomodori perfetti da essiccare sono quelli medio-grandi, come i San Marzano e oltre ai pomodori, vi occorre:

  • rete a maglie strette
  • panni di cotone
  • sale

Lavate con cura i pomodori, privateli del picciolo e tagliateli a metà; stendete la rete su un tavolo, fissandola per non farla volare via, e mettete il tavolo in una zona soleggiata del giardino o del balcone.

Stendete i pomodori sulla rete, con la polpa rivolta al sole, e ricopriteli di sale. Non lasciate mai i pomodori all’aria aperta dopo il tramonto, ma riportateli in casa e copriteli con dei teli di cotone puliti e senza odori di detersivo. Sistemate di nuovo i pomodori al sole solo quando sarà di nuovo giorno.

I pomodori saranno pronti dopo circa due settimane; a questo punto, lavate i pomodori per togliere il sale e, dopo averli asciugati, riportateli al sole per un paio d’ore, stesi su dei teli asciutti. Ora i pomodori sono pronti e si possono conservare in barattolo.

Pomodori secchi sott’olio

Dopo aver essiccato i pomodori come descritto nella ricetta precedente, potete conservarli sott’olio, riempiendo dei vasetti di vetro sterilizzati e coprendoli con dell’olio extravergine di oliva. Potete aggiungere, a piacere, aglio o altri aromi e spezie.

Pomodori verdi sott’olio

Per una conserva di pomodori sott’olio avete bisogno di:

  • pomodori verdi
  • olio extravergine di oliva
  • aceto
  • sale

Lavate i pomodori verdi, tagliateli a metà, salatene la superficie e metteteli in frigo per 6 ore, riposti in uno scolapasta. Trascorso questo tempo, lavateli con delicatezza per rimuovere il sale e metteteli in una ciotola con mezzo litro di aceto per almeno 4 ore. Fatto questo, scolateli, asciugateli con cura, poneteli nei vasetti e ricopriteli di olio. Fate bollire poi i vasetti, chiusi ermeticamente.

Conserva di pomodori sott’aceto

Anche per questa conserva si usano  i pomodori verdi, tagliati a metà e privati dei semi. Metteteli in una pentola d’acqua leggermente salata per 10 minuti, dopodiché scolate i pomodori, strizzateli e tagliateli a pezzetti di circa due centimetri; lasciate raffreddare e nel frattempo preparate il liquido di conserva, portando a bollore mezzo litro di acqua, mezzo litro di aceto e 100 grammi di zucchero, lasciando sul fuoco finché quest’ultimo non sarà del tutto sciolto.

Una ciotola capiente, fate insaporire i pomodori con peperoncino e prezzemolo tritati e aglio a fettine; ora, riempite i vasetti, ma solo quando i pomodori e la mistura di liquidi non saranno completamente freddi. Mettete i pomodori per primi, e poi versate il liquido, badando di lasciare almeno un centimetro tra il tappo e la mistura.

Fate bollire i vasetti per un’ultima sterilizzazione, dopo averli chiusi ermeticamente. Non consumate prima d’un mese. I pomodori sott’aceto possono essere conservati per un anno.