21 Dicembre 2019 |

I consigli per pulire il polpo in poche facili mosse

di Elisa Malizia

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Il polpo è buonissimo e a meno che non sia stato già pulito in pescheria tocca a te provvedere, l'operazione in sé è semplice.

Se proprio in pescheria non lo fanno…

Il polpo è senza dubbio uno dei molluschi più apprezzati, insieme ai calamari, poiché ha la caratteristica di essere molto saporito senza aver bisogno di condimenti particolari.

Abbiamo già visto come cuocere un polpo surgelato lasciando che mantenga sapore e morbidezza e che in molti casi viene venduto già pulito, ma qualora abbiamo acquistato un polpo fresco o decongelato e che necessita di essere pulito, come procediamo?

Pulire il polpo non è un procedimento laborioso, occorrono però alcuni utensili, come:

  • Coltellino a punta molto affilato
  • Batticarne

Come pulire bene il polpo: tutti i passaggi

  • Per prima cosa, lavate accuratamente il polpo sotto l’acqua fredda, insistendo molto sulle ventose per eliminare ogni residuo di sabbia;
  • a questo punto, asciugate il polpo con la carta da cucina;
  • prendete il coltellino con la punta;
  • eliminate il becco del polpo che trovate al centro proprio sotto la sacca e gli occhi, cercando di andare in profondità per eliminare tutta la parte dura.
  • Ora, bisogna frollare la carne, ovvero batterla per rendere le carni del polpo morbide e tenere.
  • Lavate nuovamente il polpo e, partendo dalla sacca, eliminate completamente le interiora e lavate accuratamente anche la parte interna del polpo;
  • eliminate anche la patina viscida che lo ricopre.
  • A questo punto, il polpo è pronto per essere cucinato secondo la ricetta che avete scelto.