27 giugno 2014 |

Come si essiccano le erbe aromatiche

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Erbe spezie

Come si essiccano le erbe aromatiche in casa? Quale procedimento adottare per essiccarle mantenendo intatto il loro profumo? Vediamo come fare.

Essiccare le erbe aromatiche è un ottimo modo per avere sempre pronti dei profumi eccezionali per condire le pietanze. Essiccarle in casa anziché comprarle già pronte permette di scegliere da sé le erbe più profumate e fresche e non aggiungere nessun altro ingrediente all’erba da essiccare. Le erbe più resistenti, come l’alloro, il rosmarino e il timo, si prestano benissimo all’essiccazione in casa, mentre va prestata maggior cura alle erbe più delicate, come il basilico e il prezzemolo, che possono assorbire umidità e ammuffire.

Bisogna raccogliere le erbe quando i fiori non sono ancora sbocciati e andrebbero raccolte al mattino, quando la rugiada è evaporata ma l’essenza dell’aroma è ancora presente. E’ meglio iniziare la procedura d’essiccazione non appena avrete raccolto le erbe, per evitare che formino muffe o secchino perdendo il loro aroma. Se le erbe sono sporche, sciacquatele delicatamente con l’acqua fredda ed eliminate le foglie con difetti evidenti.  Una volta lavate, stendetele su un panno pulito e privo di odori di detersivo, senza sovrapporre le erbe; cercate di poggiare il panno con le erbe su un piano che faccia circolare l’aria, come lo scolapiatti da lavello, possibilmente in un ambiente caldo e asciutto. Lasciatele così per qualche ora, anche tutta la notte.

Quando le erbe saranno asciutte, dovrete raccogliere i mazzetti; è’ il caso di non mischiare le erbe, perché ogni erba ha il suo tempo d’essiccazione, e di non esagerare nelle quantità  nel formare il mazzetto. Una volta formato il mazzetto di erbe, appendetelo a testa in giù in un ambiente che abbia una temperatura non inferiore ai 20° e che sia asciutto e all’ombra: l’umidità creerebbe solo muffa. Da evitare bagno e cucina, perfetto sarebbe appenderle sul caminetto in inverno (se i mazzetti non vengono raggiunti da un calore eccessivo) ma anche una dispensa dove circoli un po’ d’aria. I tempi di essiccazione vanno da una settimana a quindici giorni, per capire se le erbe sono al giusto punto d’essiccazione vi basta prendere qualche foglia tra le mani: se si sbriciola, l’essiccazione è terminata.

Ora, potete sbriciolarle, trasferirle nei barattoli di vetro e conservare le vostre erbe aromatiche al riparo da fonti di luce.

 

Potrebbe interessarti anche