26 maggio 2014 |

Vongole, come si conservano

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Le vongole sono dei molluschi molto apprezzati e, con l’estate alle porte, sempre molto richiesti, soprattutto per preparare gustosi primi piatti, semplici ma buonissimi. Le vongole, come le cozze, necessitano di attenta pulizia, per non incappare in intossicazioni alimentari pericolose. Può capitare di avere a disposizione delle vongole fresche che, però, non ci occorrono subito, e abbiamo le necessità di conservarle. Come fare? vediamo alcuni metodi di conservazione.

Per prima cosa, pulite accuratamente le vongole, in questo modo:

lavate le vongole sotto l’acqua corrente; riempite una ciotola di acqua fredda e sale (un cucchiaio di sale per ogni litro di acqua) e immergete le vongole. I molluschi devono trovarsi appena sotto al pelo dell’acqua e restare in ammollo per almeno due ore. Se le vongole sono molto sporche, questa procedura può essere ripetuta ogni due o tre ore. Durante l’estate, le vongole possono spurgare in frigo. Finito lo spurgo, potete lavare di nuovo le vongole ed eliminare quelle morte: si presenteranno aperte o con il guscio vistosamente lesionato. Pulite sotto l’acqua corrente le vostre vongole, anche passando una paglietta di metallo sui gusci.

Intanto, scegliete una casseruola capiente e mettetela sul fuoco; quando la pulizia delle vongole sarà completata, mettete le vongole nella casseruola con tre cucchiai di acqua e coprite con un coperchio. Dopo circa cinque minuti, le vongole saranno aperte e, dunque, pronte per essere scolate. Se notate delle vongole rimaste chiuse, eliminatele e gettatele via.

Conservazione delle vongole nel congelatore

Una volta lavate e scolatele le vongole come descritto prima, estraete i molluschi dal guscio e metteteli in un contenitore adatto al freezer. Quando scolerete le vongole, mettete da parte il liquido di cottura; in particolare, il liquido di cottura delle vongole deve riposare qualche minuto, affinché la sabbia si depositi sul fondo. Filtrate il liquido con un colino a maglie molto fitte e ricoprite le vongole. Chiudete il contenitore e congelate. In questo modo, le vongole possono essere conservate per 3 mesi. lasciate scongelare in frigo e consumatele entro 24 ore dal decongelamento.

 Conservazione delle vongole in frigo

Questo metodo è ottimo se volete conservare le vongole al massimo per due giorni ed è molto pratico perché non dovete necessariamente lavarle e cuocerle, prima. Bagnate un panno da cucina e strizzatelo affinché resti umido ma non gocciolante. Avvolgete le vongole ben strette, come a formare un fagotto. Ora, mettete tutto in una insalatiera di vetro o di porcellana e conservate nella parte più fredda del frigo. E’ preferibile, comunque, effettuare almeno lo spurgo, prima di ricorrere a questo metodo di conservazione.

 

 

Potrebbe interessarti anche