16 maggio 2014 |

Come conservare le verdure in frigo

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Con la bella stagione alle porte, è bene fare il pieno di ortaggi, per recuperare vitamine e sali minerali preziosi in vista della calura estiva; alcune verdure non dovrebbero mai mancare nel nostro frigo perché sono dei veri e propri toccasana per la nostra salute. Acquistare ortaggi freschi e conservarli in frigo nel modo corretto, ci permette di consumare verdure sempre fresche e, soprattutto, di non dover buttare via alimenti preziosi. Le verdure andrebbero sempre mangiate entro un paio di giorni dall’acquisto (ricordate che in negozio sono arrivate un po’ prima!) ma alcuni ortaggi resistono meglio al “passare del tempo”, dunque possiamo conservarli in frigo. Carote, zucchine e melanzane non hanno particolari problemi di durata, tendono infatti ad andare a male molto lentamente, mentre le insalate appassiscono e prendono un sapore poco piacevole. Per tutte le verdure, c’è un procedimento comune di conservazione in frigo: vediamo qual è.

Conservare le verdure in frigo: come fare

Per prima cosa, togliete le verdure dal sacchetto del supermercato, potrebbe contenere germi e batteri e rischiereste di “contagiare” tutti gli alimenti presenti nel frigo. Pulite con un panno umido le verdure che risultano sporche di terriccio e asciugatele.  Avvolgetele nella carta da pane o, in alternativa, in tovaglioli di carta, senza chiudere ermeticamente l’involucro:  questo sistema vi permetterà di assorbire l’umidità degli ortaggi ma lasciandoli “respirare”. Ponete tutto nel cassetto del frigo. Alcuni ortaggi mal sopportano le basse temperature del frigo, come patate, pomodori e cipolle; queste verdure possono essere conservate a temperatura ambiente, al riparo dalla luce diretta e dalle fonti di calore. 

Potrebbe interessarti anche