23 aprile 2014 |

Come si fa una salamoia

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

La salamoia è semplicemente una soluzione di acqua e sale in varie concentrazioni (viene infatti distinta in salamoia dolce e forte), che viene utilizzata per ricoprire e conservare alcuni tipi di alimenti. Si tratta di un metodo di conservazione antico usato principalmente per carne, pesce e alcuni tipi di formaggi. Anche le verdure possono essere conservate in salamoia, a patto che siano ortaggi dal sapore robusto e con una buona consistenza, perché distruggerebbe o altererebbe in maniera consistente il sapore e la consistenza di verdure più delicate; sono quindi adatte, ad esempio, melanzane, carote, olive, cetrioli e così via.

I prodotti conservati in salamoia, prima di venire consumati, devono essere sciacquati per rimuovere l’eccesso di sale e richiedono una salatura minima nelle fase successive di preparazione.
Per fare una salamoia è necessario sciogliere una misura compresa tra i 30 e i 90 grammi di sale marino in un litro di acqua, a seconda della forza che si vuole dare alla salamoia. L’importante è che il sale sia completamente sciolto nell’acqua e che ci sia una quantità di liquido sufficiente a ricoprire abbondantemente l’alimento da conservare.

Ci sono da tenere in considerazione alcune cose per la buona riuscita della salamoia fatta in casa: innanzitutto, la salamoia deve essere chiara e trasparente, con il sale ben disciolto nell’acqua. Poi bisogna tenere a mente che tanto sarà maggiore la quantità di sale nella soluzione, tanto minore sarà il tempo di penetrazione dello stesso nel prodotto. Anche il tempo di contatto della salamoia con l’alimento da conservare ha la sua importanza: maggiore sarà il tempo di immersione e più il sale penetrerà nel prodotto.
La temperatura dell’ambiente di conservazione, infine, non dovrebbe superare i 15 gradi.

Nel caso in cui la salamoia venga impiegata per conservare un taglio di carne più o meno grosso, inoltre, è possibile aggiungere alla preparazione di base erbe aromatiche e spezie, possibilmente non in polvere, che insaporiranno ulteriormente l’alimento ancora prima della cottura: si possono quindi usare pepe di vari tipi in grani, rametti di rosmarino fresco, ginepro, salvia, maggiorana, semi di finocchio e così via, anche a seconda del gusto personale di chi prepara la salamoia per la carne.

Potrebbe interessarti anche