10 aprile 2014 |

Come congelare il brodo vegetale

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Congelare il brodo

La migliore tecnica per congelare il brodo è quella di versare il liquido appena preparato in contenitori ermetici da cucina in vetro o, meglio ancora, in plastica; una volta raffreddato completamente, si possono riporre i recipienti in freezer. I contenitori devono essere riempiti solo per tre quarti della loro capacità perché il brodo, così come l’acqua, durante il processo di congelamento aumenta di volume e rischierebbe di rompere il recipiente.

Il procedimento per congelare il brodo vegetale, quindi, è elementare, ma ci sono comunque alcuni piccoli accorgimenti che permettono di semplificare ulteriormente il lavoro, ottimizzando tempi e spazio in freezer.
La capacità del contenitore che si sceglie di usare, ad esempio, deve avvicinarsi il più possibile alla quantità di brodo che normalmente ci serve: non serve congelarlo in grosse quantità perché il brodo, come tutti gli alimenti, una volta scongelato non può essere congelato di nuovo.
Per avere sempre a disposizione piccole quantità di brodo, si può congelarlo nelle vaschette per il ghiaccio e poi riporre i cubetti di brodo in sacchetti ben chiusi.

Come si scongela il brodo vegetale? Contrariamente a quello che si può pensare, il metodo migliore non è quello di farlo scongelare a temperatura ambiente: in questo modo, infatti, si potrebbe sviluppare una notevole carica batterica. Il modo più corretto per scongelare il brodo, quindi, è quello di lasciare il contenitore in frigorifero (procedimento che richiede almeno 12 ore) oppure quello di scaldarlo nel forno microonde. E’ però possibile scongelare il brodo anche direttamente in cottura, mettendo il blocco di brodo congelato in un pentolino e facendolo sciogliere a fiamma bassa. Una volta scongelato, deve essere consumato in una giornata.
Un accorgimento importante è quello di indicare sempre la data di congelazione sul prodotto, in modo da non utilizzarlo oltre il periodo consigliato: il congelamento, infatti, non blocca il processo di deterioramento dei cibi, lo rallenta soltanto.

Potrebbe interessarti anche