25 Ottobre 2013 |

Come sostituire il burro nei dolci

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Torta soffice

Chi è intollerante al lattosio o soffre di colesterolo alto, ma anche è a dieta o ha scelto uno stile di vita vegano, ha la necessità di sostituire il burro per preparare i dolci.


Il primo sostituto del burro, soprattutto quando la ricetta prevede l’uso del burro fuso, è l’olio. Quello di oliva potrebbe risultare un po’ troppo intenso, ma l’olio di semi di arachide è perfetto perché ha un gusto neutro, inoltre è ricco di acido linoleico ed è quasi privo di grassi saturi e colesterolo. Le dosi, chiaramente, cambiano e il peso dell’olio deve essere l’80% di quello del burro (es. 100 g di burro corrispondono ad 80 g di olio). Se la ricetta dice espressamente di usare il burro a temperatura ambiente potete sostituire con l’olio di cocco che d’inverno e sino alla primavera inoltrata resta solido.

Un altro sostituto del burro è lo yogurt. Per chi soffre di intolleranza al lattosio o è vegano esiste lo yogurt di soia, che è ugualmente buono. In questo caso le dosi vanno aumentate leggermente. Se la ricetta riporta 100 g di burro ad esempio, si sostituisce con 125 g di yogurt.

Anche la panna può essere impiegata in sostituzione del burro e per gli intolleranti, i vegani e chi tiene alla linea può comprare quella di soia, che è meno calorica e ha un sapore delicato. Per 100 g di burro si usano 125 g di panna di soia. Personalmente non consiglio mai la margarina perché è eccessivamente ricca di grassi e può contenere latte in polvere.

LEGGI ANCHE:

Potrebbe interessarti anche