22 Novembre 2019 |

Marron Glacé fatti in casa, una vera delizia per il palato

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Marroni per fare marron glacé a casa

Ti spieghiamo passo passo la ricetta originale

Poco tempo fa, all’inizio dell’autunno, vi abbiamo illustrato le numerose proprietà delle castagne, vi abbiamo poi suggerito come cuocere le castagne al forno, in padella e al microonde per gustare delle deliziose caldarroste anche a casa.

Oggi vi spiegheremo come fare i Marron Glacé a casa, un altro delizioso dolce con le castagne dalle antiche origini.

E’ un piccolo dolce sfizioso tipico del Piemonte che potete gustare durante tutto l’inverno, ma soprattutto durante le feste e a Natale quando sarà più facile lasciarvi tentare da dolciumi di ogni sorta.

Una volta che avrete preparato i vostri i Marron Glacé potrete confezionarli con della carta alimentare o inserirli in scatole di latta per un’idea regalo gastronomica sicuramente gradita.

Quante sono le calorie dei Marron Glacé

Dobbiamo dirlo subito, sono dolci tanto buoni quanto molto calorici. Un marrone di media grandezza ha circa 30/40 chilocalorie, quindi non mangiateli come le ciliegie, la vostra linea non ne beneficerebbe affatto.

 Marron Glacé fatti in casa: il regalo di Natale très chic

Vi incoraggiamo a prepararli perché se è vero che questi dolci sono irresistibili, è anche vero che sono molto costosi quando si acquistano in pasticceria. La preparazione home made di prelibatezze culinarie oltre a farvi risparmiare denaro è inoltre di grande tendenza. Stupite quindi amici e parenti donando loro i vostri Marron Glacé fatti in casa alla prima occasione di ritrovo natalizio.

La ricetta dei Marron Glacé

È una ricetta laboriosa, che richiede molta pazienza, ma non preoccupatevi, in realtà non è troppo difficile.

Questi sono gli ingredienti per 6 persone:

  • 40 castagne ( di grande dimensioni chiamate marroni)
  • 200 g di zucchero
  • 200 ml di acqua
  • 1 stecca di vaniglia
  • poca buccia di limone

Procedimento

  1. Iniziate cucinando le castagne, in modo da poterle sbucciare facilmente. Per fare questo fate un buco nella zona centrale del guscio e cuocetele in acqua per dieci minuti. Quindi, prima che si raffreddino, armatevi di un po’ di pazienza e sbucciatele, rimuovendo la buccia e poi la pellicina. Infine sciacquatele in acqua fredda e mettetele da parte. E’ importante ricordare che dovrete utilizzare solo le castagne che dopo la sbucciatura saranno rimaste intere. Quelle che si rompono in cucina o quando le sbucciate potrete usarle per preparare una gustosa crema di castagne oppure da unire a pezzettini al gelato di castagne.
  2. A parte preparate uno sciroppo sciogliendo 200 ml di acqua e 200 grammi di zucchero in una casseruola e portandolo a ebollizione. Aggiungete la scorza di limone e la stecca di vaniglia e lasciate che il liquido si riduca lasciandolo sul fuoco qualche minuto.
  3. Mentre preparate lo sciroppo, ponete le castagne sbucciate in acqua fredda e fatele cuocere per 20 minuti, cercando di non far sobbollire troppo l’acqua in modo che le castagne non si rompano. Non dimenticate che non state facendo una purea di castagne 😉 Levatele dunque dalla pentola con una schiumarola.
  4. Quando lo sciroppo è pronto riponetelo in una padella larga e bassa, unitevi le castagne e cuocetele per dieci minuti in modo che prendano sapore. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare le castagne nello sciroppo per 24 ore.
  5. Il giorno successivo ripetete l’operazione, cuocendo le castagne per 3/4 minuti e lasciandole nello sciroppo altre 24 ore.
  6. Ripetete l’operazione il giorno successivo facendo cuocere le castagne 1 solo minuto e facendole riposare altre 24 ore. Se notate che non si è creata la classica glassa, potete ripetere l’operazione riducendo lo sciroppo fino a quando non ci sarà quasi più liquido. A questo punto lo zucchero comincerà a cristallizzarsi creando una glassa perfetta.
  7. Rimuovete le castagne glassate dalla pentola con una schiumarola e riponetele su una leccarda ricoperta da carta da forno.
  8. Infornate a 100-120° per 10 minuti così che le castagne si asciughino.
  9. I vostri marron glacé sono pronti, potete servirli freddi oppure conservarli per preparare altri gustosissimi dolci con le castagne.

Come conservare i Marron Glacé

I Marron Glacé possono essere conservati in frigorifero per un paio di settimane. Se volete prolungare la conservazione potete riporli in vasi di vetro ricoperti con il loro sciroppo di zucchero.