10 Gennaio 2017 |

Come cucinare la soia, le idee per ricette semplici e buone [FOTO]

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
soia come cucinare, ricette soia

Vediamo come cucinare la soia e le idee per ricette semplici e buonecon la soia secca o i derivati della soia come gli spaghetti, il tofu e la salsa di soia.

La soia, in inglese chiamata “soyabeans” proprio per essere differenziata dai suoi derivati, è un legume. Formata da un baccello e da piccoli “fagioli” all’interno, essa viene usata in molte forme:

  • La soia fresca, chiamata anche edamame, di cui si mangiano sia il baccello sia i fagioli interni
  • La soia secca, anche detta soia gialla
  • I derivati della soia: tofu, latte, germogli, spaghetti, granulare di soia… Questi sono generalmente prodotti pronti all’uso o precotti.

Come cucinare la soia

Quando la soia è fresca (edamame) essa può essere cotta velocemente in acqua con tutto il baccello, un po’ come i nostri fagiolini o piselli freschi, tostata, passata nel sale e mangiata come spuntino e nelle insalate. Se siete amanti della cucina orientale avrete gustato gli Edamame e saprete di che cosa parliamo.

La soia secca, invece, è dura e, come tutti i legumi, va tenuta in ammollo almeno 24 ore per avere poi una cottura perfetta. Dopo l’ammollo la soia va risciacquata e semplicemente portata a bollore a fiamma bassa fino a raggiungere la consistenza giusta (circa 1-2 ore). Potete aggiungere il sale in cottura o alla fine a seconda dei gusti e la potete condire con verdure fresche, cotte oppure unita a pietanze di ogni genere. Frullata con un frullatore ad immersione, la soia diventa ottima per fare passati e vellutate di soia, mentre come legume può essere usata in diverse ricette.

Hamburger di soia

Ingredienti

  • 8 cucchiai di passato di soia
  • 16 cucchiai di riso già lessato o altri cereali
  • 6 cucchiai di pangrattato
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla tritata
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • pepe q. b., prezzemolo q. b.
  • rosmarino q.b., origano q.b.
  • 10 cucchiai di latte di soia

Ricetta e preparazione

  1. Dopo aver cotto la soia secca come visto nelle istruzioni qui sopra, frullatela e prendetene 8 cucchiaiate; unite il riso già sbollentato e frullate ancora
  2. Trasferite il composto in una ciotola ed aggiungete il resto degli ingredienti, escluso il latte, e mescolate
  3. Lasciate riposare una mezzora
  4. Alla fine del riposo unite il latte di soia e impastate ancora; lasciate riposare per un’altra decina di minuti
  5. A questo punto riprendete l’impasto, dategli la caratteristica forma di hamburger e cuocetele alla piastra, in padella o al forno e servite.

 

Tagliata di tofu di soia

Ingredienti

  • 300 gr di tofu
  • 3 fogli di alga nori
  • Fecola di patate q.b.
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 cucchiaio di salsa di ostriche o barbecue
  • 1 cucchiaio di mirin
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
  • 200 ml di acqua
  • 1 pezzetto di zenzero
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cucchiai di olio di sesamo
  • semi di sesamo

Ricetta

  1. Tagliate il blocco di tofu in quadrati spessi circa 2 cm
  2. Ottenete dai fogli di nori delle strisce larghe quanto il tofu
  3. Avvolgete ogni pezzo di tofu con una striscia di nori
  4. Disponete gli involtini su un piatto e spolverizzateli con la fecola di patate da entrambi i lati
  5. Preparate la salsa mescolando in una ciotolina acqua, salsa di soia, salsa di ostriche (o barbecue), mirin, zucchero, e lo zenzero e l’aglio grattugiati
  6. Scaldate in padella due cucchiai di olio di sesamo e rosolate gli involtini finchè la fecola non si sarà imbrunita (qualche minuto per lato)
  7. Aggiungete infine la salsa e lasciate che venga assorbita dagli involtini; potete aggiungere un goccio d’acqua per allungarla.
  8. Guarnite con i semi di sesamo

 

Ricetta con soia edamame

Ingredienti

  • 300 gr di riso venere
  • 300 gr di asparagi
  • 200 gr di soia edamame già sgranati
  • 50 gr di mandorle già sgusciate
  • 4 cucchiai di capperi sotto sale
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.

Ricetta

  1. Lessate gli asparagi in abbondante acqua salata per pochi minuti e aggiungete gli edamame
  2. Scolate il tutto e lasciate raffreddare
  3. Cuocete il riso venere in circa 1 litro d’acqua finché non l’avrà assorbita tutta
  4. Tagliate le mandorle a lamelle e fatele tostare con un filo d’olio in un tegame, unite quindi i capperi dopo averli sciacquati sotto l’acqua fredda, gli asparagi che avrete tagliato a rondelle e gli edamame
  5. Fate insaporire per alcuni minuti, correggete di sale e servite.

N.B. Per questa ricetta e le altre con edamame potete usare la soia surgelata.

Leggi anche:

Potrebbe interessarti anche