20 dicembre 2016 |

Carciofi: le ricette più buone e come conservarli al meglio [FOTO]

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Speciale carciofi: le ricette più buone e come conservarli al meglio. I carciofi al forno, con la pasta e nelle varianti più intraprendenti…. ecco le ricette migliori con questa verdura ricca di proprietà davvero uniche.

L’Italia è il più grosso produttore europeo di carciofi, di cui si contano circa 90 varietà: il Sardo, il Violetto, il Brindisino, il Romanesco e tanti altri ancora. Grazie alla forte presenza di cinarina, i carciofi aiutano la disintossicazione del fegato, stimolano la produzione di bile e contribuiscono ad abbassare il colesterolo.

Come si conservano i carciofi:

  • Se sono molto freschi, i carciofi si possono tenere in un vaso pieno d’acqua, come un mazzo di fiori. Se si preferisce conservare i carciofi in frigorifero bisogna eliminare le foglie esterne più dure, asciugare bene, eliminare i gambi e infine riporli in un sacchetto di plastica o in un contenitore per alimenti.
  • I carciofi si possono surgelare dopo averli puliti dalle loro foglie dure e scottati 2-3 minuti in acqua bollente e succo di limone.
  • Una volta cotti, i carciofi devono essere consumati subito e possono restare in frigo, in un contenitore ermetico non più di 24 ore.

Ricette con i carciofi

Tortino di carciofi alle spezie

Ingredienti

  • 10 piccoli carciofi
  • 60 gr di burro
  • 30 ml di olio di oliva
  • 3 scalogni
  • 1 limone
  • 2 tuorli
  • 200 gr di panna da cucina
  • cerfoglio e dragoncello
  • sale e pepe qb

Ricetta

  1. Asportate le foglie dure esterne, il gambo e tagliate le punte dei carciofi
  2. Tagliateli a spicchi ed immergeteli in acqua e limone
  3. Sbucciate e tritate gli scalogni
  4. Fateli appassire in una casseruola con il burro e l’olio per 2 minuti
  5. Aggiungete i carciofi, scolati e tamponati, irrorate con il succo di limone rimasto e continuate la cottura
  6. Coprite e lasciate cuocere a fuoco dolce per 30 minuti, se necessario aggiungete del brodo vegetale
  7. Sbattete in una ciotola i tuorli con la panna
  8. Versateli nella casseruola, irrorando i carciofi e mescolate rapidamente in modo da fare una specie di torta
  9. Cospargete con qualche fogliolina di dragoncello e cerfoglio
  10. Regolate di sale se necessario e lasciate sul fuoco per qualche minuto perchè la salsina si leghi
  11. Togliete dal fuoco e servite.

Risotto ai carciofi

Ingredienti

  • 4 cuori di carciofi già puliti
  • 1 cipollotto
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 200 gr di riso
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • Prezzemolo tritato
  • una noce di burro

Ricetta

  1. Affettate i cuori di carciofo e metteteli in acqua e limone
  2. Sbucciate e affettate il cipollotto e l’aglio e fateli appassire in una casseruola
  3. Versate i carciofi e scottateli per 3 minuti circa
  4. Aggiungete il vino e fate rosolare per altri 5 minuti
  5. Versatevi il riso e fatelo tostare
  6. Incorporate gradualmente il brodo e fate cuocere per circa 20 minuti a fuoco dolce
  7. Spegnete e mantecate con una noce di burro
  8. Servite con prezzemolo tritato fresco e a piacere pepe o parmigiano.

Pappardelle ai carciofi

Le pappardelle ai carciofi sono una delle ricette più buone per gustare queste delizie invernali. Si possono preparare i carciofi anche con altri tipi di pasta, pasta fresca, maltagliati, ravioli e pasta all’uovo.

Ricetta vegana con i carciofi e la quinoa

Preparate la quinoa come fareste con la pasta, cuocendola in acqua bollente e salata dopo averla risciacquata brevemente. Nel frattempo mondate i carciofi, affettateli e cuoceteli al vapore oppure in padella con un filo d’olio. Calcolate di utilizzare un carciofo piccolo per porzione. Completate il condimento della quinoa con un cucchiaio di olio extravergine e uno di succo di limone per porzione. Guarnite con origano, timo e scorze di limone affettate.

Carciofi fritti

  1. Preparate una pastella liquida di farina e acqua, mescolatela bene per non avere grumi
  2. Pulite 5 carciofi conservando parte del gambo
  3. Passateli in acqua e limone
  4. Scolateli e asciugateli bene
  5. Nel frattempo mettete a scaldare l’olio della frittura
  6. Tagliate i carciofi in due, nel senso della lunghezza
  7. Passateli nella pastella e, dopo averli scolati bene, friggeteli
  8. Scolateli e salateli
  9. Passateli in carta assorbente e serviteli croccanti!

Qui trovate la ricetta dei calzoni ai carciofi e scamorza

Qui trovate le ricette classiche con i carciofi

Potrebbe interessarti anche