28 Dicembre 2015 |

Primo appuntamento, 5 motivi per cui lui non ti richiama

di Elisa Malizia

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Primo appuntamento: 5 motivi per i quali lui non vi richiama per un nuovo appuntamento. Sembrava che tutto fosse andato per il meglio, ma lui sparisce senza farsi più sentire. Vi tormentate alla ricerca di un motivo? Eccone 5 da analizzare.

Sembrava una serata riuscita, tra risate e bei racconti, ma il giorno dopo lui non si fa sentire. I giorni successivi vi lasciano nell’attesa che vi arrivi un messaggio o una chiamata, ma c’è solo silenzio. Avete voglia di cercarlo, ma dopo giorni di mutismo vi domandate se è il caso: lui non vi ha minimamente incoraggiate a farvi sentire. Ricontrollate mentalmente la serata e non riuscite a trovare un dettaglio negativo, eppure lui non vi cerca. Perché? I motivi per i quali lui non richiama dopo il primo appuntamento possono essere tanti e diversi, ma ve ne forniamo 5, i più comuni, ai quali però non pensiamo mai.

1) Non erano gesti romantici, ma gentili: abituati ad un mondo ineducato, tendiamo a dare troppo significato ai gesti gentili. Un fiore, un sorriso aperto, uno sguardo carino e pensiamo che lui sia pazzo di noi, ma non è così. Esistono ancora dei gentiluomini, là fuori: potreste aver incontrato uno di loro, ma non ricambia il vostro interesse.

2) Sembravate a caccia di un uomo: che lui sia davvero il gentiluomo detto prima oppure un playboy dal quale fuggire, nessun uomo ama sentirsi preda; il gioco di ruoli al primo appuntamento è fondamentale, mostrarsi troppo disponibili quando vorreste una storia seria è controproducente. Non perché all’alba del 2016 una donna non possa avere un semplice interesse fisico per un uomo, ma perché, prima di passare dal letto, una conoscenza matura dovrebbe basarsi su altro. Se lo volevate  per una notte avreste potuto essere esplicite, se i vostri giochi di seduzione sono stati troppo spinti anche se non lo desideravate, è probabile che lui si sia sentito “troppo” desiderato. Ci sono tante cose di cui parlare al primo appuntamento: se volete una storia seria puntate su quelle!

3) Sembravate a caccia di un marito: se un atteggiamento troppo “leggero” fa fuggire un uomo serio, un atteggiamento troppo serio fa fuggire chiunque! Se durante la serata avete fatto riferimento all’orologio biologico, all’ultima storia importante finita ormai da anni, al vostro desiderio di avere una famiglia, lui si sarà sentito sotto pressione. Tutti questi desideri sono normali, ma esprimerli al primo appuntamento è decisamente fuori luogo! Lui potrebbe avere le stesse aspirazioni, ma esplicitarle senza neanche conoscersi è poco produttivo.

4) Avete avuto atteggiamenti inopportuni: analizzate il vostro comportamento; avete bevuto troppo diventando moleste? Avete lasciato il tavolo molte volte per fumare, tornando nel locale con lo stesso buon profumo di una ciminiera? Avete detto qualche parolaccia di troppo? Avete risposto a mille telefonate e messaggini, senza neanche scusarvi o coinvolgerlo? Questi atteggiamenti, davanti a quello che era poco più di un estraneo, possono avervi rese scortesi. A parti inverse, avrebbero infastidito anche voi. Se fumate, poi, la causa del suo silenzio potrebbe essere quella: molte persone non riescono a sopportare i fumatori. Motivo futile? Forse, ma meglio chiudere subito che imporvi di smettere di fumare (anche se vi farebbe bene!).

5) Non è davvero interessato: tormentone da anni, “La verità è che non gli piaci abbastanza” non è solo il titolo di un film, ma anche la realtà, molte volte. Sarà dura da ammettere, specie se voi provate un’attrazione e un interesse, ma meglio capire subito di non piacergli anziché trovarsi in altri appuntamenti con un lui disinteressato a voi. I motivi sono tanti, ma non sono colpe: a volte, semplicemente, nell’altro non nasce quella scintilla che nasce in voi. Archiviate e andate avanti!