29 Febbraio 2016 |

Fame compulsiva notturna, che fare?

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Domanda

Gentile dottoressa, sono una ragazza di 30 anni , mamma di tre bambini, di 8,6 e 2 anni.. Dalla mia seconda gravidanza lotto con il cibo in modo compulsivo… Nel vero senso della parola… Mangio la notte Fino a sentirmi quasi male… Continuo perennemente ad avere l’effetto yo-yo sul mio peso… Non so più che fare… Vorrei dei consigli su come condurre uno stile sano ed evitare questi attacchi di fame… Grazie mille…
Ylenia

Risposta

Ciao Ylenia, spesso non sempre si mangia per soddisfare in modo esclusivo la sensazione di fame e per questo ciò che spesso accade è che il cibo venga usato per alleviare lo stress o ancora come ricompensa a giornate particolarmente intense o a situazioni difficili da sostenere. Si può mangiare per far fronte a uno stress, per sedare un senso di rabbia o di oppressione, o ancora come risposta ad un qualsiasi tipo di emozione provata, e con ciò mi riferisco anche alle emozioni positive come felicità, sorpresa, ecc. In relazione a quanto scritto da te, in situazioni in cui è presente una problematica alimentare non è facile dare dei consigli assoluti perché fondamentale sarebbe definire meglio ciò che ti accade. In via generale posso consigliarti innanzitutto di prestare attenzione alle sensazioni che poi scatenano il raptus compulsivo al quale risulta impossibile sottrarsi. Imparare a discriminare la fame emotiva da quella fisica è un primo importante passo… e se ti accorgi di non riuscire da sola perché reiterare in un meccanismo perverso? Forse è il caso di chiedere aiuto. Dott.ssa Valentina Guarasci – Psicologa –