29 Marzo 2018 |

Sinechie bambina piccola, che fare?

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Domanda

Buongiorno Dott.re
Mia figlia, 4 anni a marzo, soffre da sempre di sinechie delle piccole labbra.
Lo scorso anno, dopo aver seguito le indicazioni della pediatra di staccare la mebrana lentamente con le mani e con l’igiene intima, il problema era scomparso.
Da circa 3 mesi, tuttavia, la sinechia è tornata e ho ricominciato il trattamento meccanico anche se non le nascondo che sono molto perplessa soprattutto perchè la nuova pediatra mi ha detto che dipende solo dal fatto che mia figlia trattiene la pipì durante il giorno e che perciò, se non risolviamo questo comportamento, potremmo portarci avanti negli anni tale patologia.
Ora, le chiedo, possibile che non ci sia nulla da fare dal punto di vista medico?
Potrebbe darmi qualche informazione in più, se ne esistono, sulle cure e i trattamenti della sinechia?

Risposta

Le sinechie o aderenze delle piccole labbra sono la fusione parziale o completa delle piccole labbra sulla linea mediana. Si 
ritiene che circa l’1% – 3% di tutte le bambine prepuberi presentino questa condizione. L’ età più colpita è quella compresa
tra i 13 e i 23 mesi, ma e’ possibile dai 3 mesi ai 6 anni e in rari casi fino alla pubertà. Si tratta di una situazione transitoria dovuta al basso livello di estrogeni (ipoestrogenismo) che caratterizza l’infanzia. Non è presente alla nascita perchè sotto l’effetto degli ormoni materni, e nessuna adolescente lamenta questo tipo di problema quando si avvicina il menarca, perchè iniziata la produzione di estrogeni che porterà alla completa maturazione sessuale. In tutta l’età pediatrica gli estrogeni non sono presenti nella mucosa vulvare per cuiqualsiasi stimolo irritativo locale può causare l’accollamento e la chiusura delle piccole labbra. La diagnosi: e’ fatta semplicemente con
l’ ispezione dei genitali esterni e non richiede ulteriori accertamenti strumentali, spesso sono gli stessi genitori che si
accorgono del problemino o e’ il pediatra durante una visita di routine. TERAPIA: NESSUNA SE NON SONO PERESENTI SINTOMI: LE sinechie si risolvono spontaneamente alla pubertà Se le sinechie interessano l’intera estensione delle piccole labbra (sinechie
complete), possono causare ostacolo al flusso urinario. La bambina può assumere posizioni particolare per urinare e può persisre un residuo urinario che potrebbe favorire infezioni. Sono state proposte varie modalità di trattamento: trattamento locale con
pomate a base di estrogeni considerato che la causa e’ proprio una carenza ormonale o pomate cortisoniche o lo scollamento manuale delle sinechie . Il
trattamento è da considerarsi in casi eccezionali. La recidiva
delle sinechie delle piccole labbra è un evento particolarmente frequente (14 – 20%), qualunque sia stato il tipo di trattamento
eseguito. È significativamente più frequente quando la separazione delle piccole labbra sia stata eseguita con manovre
traumatiche condotte su mucosa non estrogenizzata. Se si osservano particolari norme igieniche
e si esercita una quotidiana separazione delle labbra con delicatezza durante le comuni manovre di pulizia personale (in questo caso e’ importante il ruolo e l’attenzione della
mamma) applicando eventualmente un blando emolliente/un olio lubrificante (alla vitamina E), anche per periodi prolungati, si
può cercare con un buon successo di evitare una recidiva. Dott. Alberto Ferrando Pediatra Prof. a contratto in Pediatria ambulatoriale Presidente Ass. pediatri LIguri (APEL) www.apel-pediatri.it Consigliere Ass. Culturale di Pediatria (ACP) www.acp.it