16 Novembre 2015 |

Che confusione… sentimentale e affettiva!

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Domanda

Gentile Dottoressa, ok forse lo devo ammettere, ma sono pazza!
Non avrei mai pensato di poter scrivere sul web tutto il turbinio di sensazioni che affolla la mia mente e come un uragano crea un caos infinito, che dio solo sa quanto tempo ci vorrà a mettere tutto in ordine. Ma io sto bene così, mi piace la solitudine, mi piace parlare con me stessa, darmi consigli. Io non sono da sola, ma dentro di me ci sono così tante persone, che ormai tra amiche e nemiche si è venuto proprio a creare un salotto dell’800 in cui si parla esclusivamente della mia vita. La domanda a questo punto le sorgerà spontanea..come mai scrivo a lei? Ecco, le vorrei esporre un problema.
Io non sono bella, o per lo meno non mi reputo tale..ma so che piaccio. Gli uomini mi fissano, le macchine mi fischiano e le parole mi seducono. Tuttavia, ho una scarsa autostima di me stessa che mi porta spesso a sottovalutarmi e a commettere degli errori; errori di cui non mi pento, perchè so che in quel momento, mentre li facevo, ero consapevole. Ma veniamo al dunque. Sono stata fidanzata per 7 anni con un ragazzo bellissimo e non riesco a capire se sono ancora innamorata o meno. Io pretendo molto dalla mia vita, voglio raggiungere tutti gli obiettivi che mi sono posta e ho un progetto di vita che neanche Renzo Piano. Il problema è che questi obiettivi non li volevo condividere con nessuno, nemmeno con lui..quindi ogni qual volta dovevo prendere una decisione, lo facevo da sola. Inoltre, può anche benissimo notare, come io sia loquace e il mio ex l’opposto. Io faccio pensieri assurdi e lui semplici e quindi non parlavamo molto..di conseguenza quando io iniziavo a chattare con qualcun altro che mi coinvolgeva di testa, lasciavo perdere il mio fidanzato e mi buttavo a capofitto su quella storia. Ogni volta che lìho fatto, mandavo tutto a puttane , ma poi mi stancavo, ritornavo dal mio ex e tutto proseguiva. Da circa 3 mesi ho preso la decisione definitiva che non voglio stare con lui, che il nostro rapporto fosse giunto al termine. In quel momento avevo tanti così tanti “polli” sotto i piedi con cui messaggiare, che lui era semplicemente il contorno,insapore e triste. Adesso però sono da sola, e il bisogno di lui inizia a farsi sentire, ma non voglio cedere. Tuttavia, è successa una cosa che mi ha completamente spiazzato: lui ha un’altra!!!!!!!!!!!!!!!! E io invece no!!!!!!!!!! Ed è da quando l’ho saputo che inizio a sognarlo, ogni notte, sogno che ci faccio l’amore, che siamo felici, che viviamo insieme e tutto il resto. Per la collera gli ho anche mandato un messaggio strappalacrime a cui lui ha risposto come un semplice amico, e ha tutte le ragioni per farlo. Allora così la situazione mi è chiara: lo contatto perchè sono ancora innamorata di lui e non voglio ammetterlo neanche a me stessa, o semplicemente il fatto che lui abbia una fidanzata sia inversamente proporzionale alla mia “solitudine” attuale e quindi voglio che anche lui sia solo? Che qualcuno mi aiuti!!!!!!!!!!
Kocci

Risposta

Ciao Kocci, complimenti per la simpatica modalità con cui mi, anzi ci, permetti di viaggiare nel tuo labirinto mentale! Come rispondere alla tua richiesta di aiuto? Innanzitutto facendoti riflettere ancor più sul fatto che la voglia o comunque i pensieri sul tuo ex sono riaffiorati solo e soltanto quanto ti sei ritrovata sola, semplicemente allora hai sentito il bisogno di avere qualcuno “sicuro” accanto con cui condividere. Questo di per sé difficilmente porta a costruire qualcosa di solido… un sentimento, un rapporto non può essere pianificato, costruito in relazione ad un momento di difficoltà o di “solitudine”. Inoltre è chiaro che in tutto ciò la notizia della presenza di un’altra persona nella vita di lui complica le cose, soprattutto in termini di ego personale. Le tue reazioni (sognarlo, pensarci…) non sono assurde, anzi sono del tutto naturali, ma importante è che non diventino eccessive ed ossessive, quindi evita di cercare dei contatti con lui, affronta in prima persona questo tuo malessere, questa tua smania, perché in amore quando entra in gioco la razionalità e la pianificazione niente ha più senso. E ricorda che… “per ogni fine c’è un nuovo inizio”. Dott.ssa Valentina Guarasci