22 libri da leggere sotto l’ombrellone

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Libri da leggere sotto l'ombrellone Photo by Rachel Lees on Unsplash

Quale periodo migliore dell’anno, se non l’estate per scoprire i libri da leggere e … leggerli?

Dagli ultimi libri usciti, ai classici del Novecento, ai libri bellissimi di sempre, ecco quelli che dovremmo portarci sotto l’ombrellone in questa rovente estate per godere del sole, del mare e della buona lettura.

 

Sono romanzi, racconti, gialli ma anche classici del Novecento, sono tutti bellissimi da leggere in estate e oltre

Li abbiamo scelti per intensità emotiva, per freschezza (come libri da leggere sotto l’ombrellone ci sembrava il minimo), e perchè sono tra i libri più travolgenti di oggi e di qualche tempo fa.

Buona lettura.

Ultimi libri usciti da leggere assolutamente

Tra i libri da leggere, consigliati a più voci, ci sono questi romanzi e graphic novel che sono decisamente immancabili sulla stuoia 2019. Scopriamoli insieme.

 

  1. Ti chiamo domani di Rita Petruccioli, Edito da Bao Publishing

Si tratta di un graphic novel che racconta l’originale viaggio on the road a di due sconosciuti, Chiara e Daniele, a bordo di un camion che da Tolosa torna in Italia.

Due giorni di viaggio, prima di silenzi, poi di domande. Due storie personali che, raccontate ad alta voce, fanno capire a entrambi i protagonisti del romanzo grafico che a volte bisogna guardarsi con gli occhi di un altro, per decidere che qualcosa deve cambiare.

 

2. Le signore in nero di Madeleine St. John, Edito da Garzanti

A Sidney, negli anni Cinquanta, tra party, vestiti e nuove consapevolezze, le protagoniste, quattro donne in una divisa nera da commesse, vivono il momento magico in cui si decide chi si vuole essere davvero…

 

3. Évelyne di Marco Scardigli, Edito da Interlinea

In un albergo di Novara arriva una donna francese così affascinante da diventare l’oggetto delle attenzioni di tutti i viveur della città. Sarebbe solo materia di pettegolezzo, se non fosse che la sua presenza coincide con una sequenza di eventi via via più misteriosi e tragici…

 

4. Sette giorni perfetti di Rosie Walsh, Edito da Longanesi

Quando Sarah incontra Eddie sa di aver trovato l’amore, ma dopo 7 giorni perfetti, lui scompare nel nulla. Può essere davvero stato solo un abbaglio?

A metà tra il romanzo d’amore e il thriller psicologico, questo libro è, per il Sun, tra i migliori libri dell’anno.

 

5. Magnifici perdenti di Joe Mungo Reed, Edito da Bollati Boringheri

Come scrive il New York Times, si tratta di una breve, essenziale delizia di romanzo: leggendo, si continua a girare compulsivamente pagina, anche quando non succede niente di particolare.

 

Romanzi da leggere assolutamente

Dall’amore al viaggio, dal sogno alla realtà, ecco i romanzi che bisogna leggere per forza.

  1. Seta di Alessandro Baricco

Si legge in poche ore, lascia senza fiato, stravolge e commuove il capolavoro di Alessandro Barico. Seta è un libro per chi ama, per chi sa e non sa cosa sia l’amore, per chi ama il viaggio e chi vuole lasciarsi sorprendere da una letteratura contemporanea di infinita bravura.

 

2. Dance Dance Dance di Haruki Murakami

Il protagonista, un giornalista freelance costretto dalle circostanze a improvvisarsi detective, si muove tra cadaveri veri e presunti attraverso una Tokyo iperrealistica e notturna, una Sapporo resa ovattata da una nevicata perenne e la tranquillità illusoria dell’antica cittadina di Hakone.

Un libro di una bellezza infinita.

 

3. Full of life di John Fante

“È la storia di un uomo e di sua moglie, di come diventano genitori di un bellissimo bambino”: questa – per usare le parole di Fante in una lettera alla madre – l’idea portante di “Full of life”.

Un libro che affronta la gravidanza in una maniera del tutto ironica ed originale: dal punto di vista di un marito, scrittore, innamorato e geniale.

 

4. Il piano infinito di Isabelle Allende

L’autrice, nota per libri più famosi come Paula o D’amore e ombra, solo per citare qualche suo titolo importante, in questo bellissimo romanzo affronta i sentimenti dell’emarginazione sociale e del razzismo, la politica, i contrasti tra opulenza e miseria, l’evoluzione del concetto di famiglia, l’incessante ricerca di amore e di equilibrio interiore.

E lo fa come sempre a modo suo: con il surrealismo letterario.

 

Gialli da leggere sotto l’ombrellone… qualche idea

 

  1. La testa perduta di Damasceno Monteiro di Antonio Tabucchi

Nell’antica città di Oporto, avviene un feroce assassinio. Ne nasce l’inchiesta giornalistica di un giovane inviato di un giornale popolare. Un racconto avvincente che dimostrerà in ultima analisi come “Ogni uomo è assolutamente indispensabile a tutti gli altri”.

 

2. Gli arancini di Montalbano di Andrea Camilleri

Venti racconti di Camilleri in cui il lettore si incanta e riscopre il Commissario Montalbano delle origini con numerose suggestioni letterarie, da Pessoa a Manzoni a Pirandello e al teatro in genere.

 

Libri da leggere per ragazze e ragazzi

  1. Veronika decide di morire di Paulo Coelho

Veronika, ragazza slovena di 24 anni, non è felice della sua vita e decide di morire. Ma non ci riesce. Da qui comincerà una riflessione in cui decidere se vale la pena morire o vivere. E  Coelho dà la risposta.

Un libro che fa riflettere, sorridere e sul quale non si può e non si deve anticipare niente. Meglio leggerlo.

 

2. Margherita Dolcevita di Stefano Benni

Margherita Dolcevita è una ragazzina allegra, intelligente e appena sovrappeso, con un cuore che di tanto in tanto perde un colpo. Vive con la famiglia fra città e campagna. Un giorno, davanti alla sua casa, spunta, come un fungo, un cubo di vetro nero circondato da un asettico giardino sintetico e da una palizzata di siepi. Sono arrivati i signori Del Bene, i portatori del “nuovo”, della beatitudine del consumo. Amici o corruttori? La famiglia di Margherita cade in una sorta di oscuro incantesimo, nessuno rimane immune. E su chi fa resistenza alla festa del benessere, della merce, del potere s’addensa la nube di misteriose ritorsioni.

 

Libri da leggere e che fanno bene al cuore

  1. Chiedi alla polvere di John Fante

Libro conclusivo della saga dello scrittore Arturo Bandini, alter ego dell’autore. Al centro della vicenda è il percorso di Bandini verso la realizzazione delle sue ambizioni artistiche e la sua educazione sentimentale dopo l’incontro con la bella e strana Camilla Lopez…

L’ironia sarcastica e irriverente, la comicità di Arturo Bandini si uniscono alla sua natura di sognatore sbandato, che ne fa il prototipo di tutti i sognatori sbandati che hanno popolato la letteratura dopo di lui.

 

2. Il Budda, Geoff e io. Una storia moderna di Edward Canfor-Dumas

La vita di Ed sembra all’improvviso sull’orlo di un precipizio: l’impiego presso una società editrice per il web salta a causa della crisi economica del 2000, la sua fidanzata lo ha lasciato da pochi giorni e lui sente di non riuscire a esprimersi come vorrebbe nella professione che si è scelto, quella di scrittore. Incontra per caso un curioso personaggio in un pub e rimane abbastanza colpito dal suo modo particolare di analizzare le circostanze:

“Ogni situazione di crisi, Ed, rappresenta anche una preziosa opportunità di cambiamento. Ciò che conta veramente è avere dentro di sé le risorse per affrontare i momenti difficili”.

Ma Ed scopre anche che Geoff è buddista e si dichiara molto scettico rispetto a ogni forma di religione, che ritiene una consolazione per le persone incapaci di affrontare la vita. Tuttavia Geoff lo attira, lo incuriosisce, a volte lo lascia di stucco con la sua carica vitale. Quasi senza volerlo Ed avverte che Geoff conosce delle risposte e potrebbe soddisfare il suo desiderio di comprendere il significato della vita.

 

3. La morte della Pizia Friedrich Dürrenmatt

Stizzita per la scemenza dei suoi stessi oracoli e per l’ingenua credulità dei Greci, la sacerdotessa di Delfi Pannychis XI, lunga e secca come quasi tutte le Pizie che l’avevano preceduta, ascoltò le domande del giovane Edipo, un altro che voleva sapere se i suoi genitori erano davvero i suoi genitori, come se fosse facile stabilire una cosa del genere nei circoli aristocratici, dove, senza scherzi, donne maritate davano a intendere ai loro consorti, i quali peraltro finivano per crederci, come qualmente Zeus in persona si fosse giaciuto con loro“.

Con queste parole spigolose e beffarde ha inizio La morte della Pizia e subito il racconto investe alcuni dei più augusti miti greci, senza risparmiarsi irriverenze e furia grottesca.

 

Libri da leggere per le donne 

  1. Casa di bambola di Henrik Ibsen

Per curare il marito, Nora in passato si è indebitata con un certo Krogstad. Per anni ha lavorato per pagare il debito, senza riuscire a liberarsene. Krogstad, che lavora nella banca di cui il marito di Nora è direttore, ricatta la donna perché gli ottenga una promozione. Quando il marito, che per altri motivi lo vorrebbe licenziare, viene a sapere tutto, si preoccupa solo della sua reputazione e rimprovera aspramente la moglie. La meschinità dell’uomo porta Nora a decidere di allontanarsi, per riflettere da sola su se stessa.

 

2. Divino amore di Stefania Bertola

Un vestito non è una buona ragione per sposarsi.

E perché no? Non è peggiore di tante altre.

Un romanzo romanticissimo ma soprattutto esilarante e spudorato, che gioca con l’amore, tra wedding-planner in crisi, future spose e personaggi contemporanei deliziosi.

 

3. L’animale femmina di Emanuela Canepa

Le contraddizioni delle donne, ma anche le fragilità degli uomini in un’educazione sentimentale che ribalta le dinamiche di potere, rivelando quanto siamo inermi, tutti, di fronte a chi amiamo.

 

Romanzi premiati da leggere

  1. Stabat Mater di Tiziano Scarpa

(Premio Strega 2009)

Ambientato all’inizio del XVIII secolo a Venezia, nel Pio Ospedale della Pietà dove vengono accolte le orfane o le bambine abbandonate, è il racconto di Cecilia.

La giovane ragazza suona il violino nell’orchestra dell’orfanotrofio e di notte scrive lettere alla madre che non ha mai conosciuto. Ma un vento primaverile potrebbe scompaginare la sua vita, e i polverosi spartiti delle giovani musiciste: è arrivato un nuovo insegnante di violino e maestro compositore. Ha i capelli colore del rame, il suo nome è Antonio Vivaldi.

 

2. Lessico Famigliare di Natalia Ginzburg

Premio Strega 1963, questo straordinario romanzo racconta la storia di una famiglia ebraica e antifascista, i Levi, a Torino tra gli anni Trenta e i Cinquanta del Novecento.

Scrive la Ginzburg:

“Noi siamo cinque fratelli. Abitiamo in città diverse, alcuni di noi stanno all’estero: e non ci scriviamo spesso. Quando c’incontriamo, possiamo essere, l’uno con l’altro, indifferenti, o distratti. Ma basta, fra noi, una parola.

 

Libri motivazionali da leggere sotto l’ombrellone… per tornare carichi in ufficio

  1. La tecnica del pomodoro di Francesco Cirillo

Si tratta del celebre metodo, pubblicato in tutto il mondo, per essere più produttivi, ottenere la massima concentrazione nel minor tempo possibile. Un libro da leggere assolutamente per mananger, studenti e per chiunque tenda alla procrastinazione. Semplice ed efficace, può cambiare (in meglio) la vita.

Perchè non iniziare già da sotto l’ombrellone?

Inoltre, ecco altrettanti libri belli da leggere in momenti difficili per sentirsi meglio.

Buone letture estive.

Potrebbe interessarti anche