Cartoni Disney, la top 20 dei maggiori successi di tutti i tempi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Cartoni Disney, ecco la top 20 dei maggiori successi dello studio d’animazione più famoso della storia! Tra incassi record ai botteghini di tutto il mondo e la vittoria di premi prestigiosi, scopriamo quali sono i cartoni Disney più di successo.

I film Disney sono tra i più amati perché uniscono le generazioni. È bello rivedere insieme le storie, spesso prese e riadattate da vecchie fiabe e favole, con i proprio figli e nipoti, ricordando quando si aveva la loro età. I cartoni Disney hanno fatto sognare davvero milioni di persone, anche a distanza di molti anni alcuni film restano dei successi assoluti, anche per quanto riguarda gli incassi e i premi vinti. Vediamo allora quali cartoni Disney hanno riscosso maggior successo di pubblico e critica.


I migliori cartoni Disney di sempre

Frozen – Il regno del ghiaccio (2013)

Un film che è diventato un classico a furor di popolo, se così possiamo dire! Uscito appena 5 anni fa, questo cartone Disney è riuscito ad incassare la stratosferica cifra di un miliardo e 200 milioni di dollari. Ha fatto incetta anche di importanti anche i premi della critica, che vanno dall’Oscar al Golden Globe, dal Bafta al Grammy. Un trionfo epocale, che pone questo cartone non solo come quello di maggior successo di Disney, ma anche in assoluto il film di animazione che ha incassato di più nella storia del cinema.

Zootropolis (2016)

Altro film di animazione in computer grafica costato senza dubbio molto, ma che ha fatto entrare nelle casse della Disney poco più di un miliardo di dollari. Non solo: il cartone si è aggiudicato anche l’Oscar e il Golden Globe come miglior film di animazione 2017!

Gli Incredibili 2 (2018)

Da noi non è ancora uscito, arriverà nelle sale il prossimo 19 settembre. Questo però non ha impedito al cartone di incassare più di un miliardo di dollari in totale nei paesi in cui il film è stato già distribuito nelle sale. Non solo botteghino, però: i critici hanno applaudito questo cartone Disney e si prospetta un’incetta di premi prestigiosi.

Il Re Leone (1994)

Fu un vero trionfo per la Disney questo film! Colonna sonora epica e incassi da capogiro, anche grazie alle nuove riedizioni in 3D negli anni successivi. Le cifre sono davvero imponenti: quasi 970 milioni di dollari! Tra Oscar, Grammy, Golden Globe e premi “minori”, fu un successo totale e assoluto per Disney.

Oceania (2016)

Poco meno di 700 milioni di dollari: questo l’incasso di Oceania, anch’esso film d’animazione in computer grafica come il primo e il secondo campione di incassi Disney. Vaiana&Co hanno anche ricevuto alcuni premi e molte candidature, legati soprattutto all’animazione digitale e alla colonna sonora.

Aladdin (1992)

Le avventure di Aladdin  e Jasmine hanno fruttato alla Disney più di 500 milioni di dollari nel 1992, epoca particolare e in pieno boom di blockbuster. Moltissimi anche i premi ricevuti: due Oscar, tre Golden Globe, cinque Grammy… un successo quasi insperato per la Disney dopo l’apprezzamento ricevuto per La Bella e la Bestia solo un anno prima.

La Bella e la Bestia (1991)

Anche gli anni ’80 segnarono una flessione del gradimento dei prodotti Disney e fu questo cartone a riportare in auge l’animazione dello studio. Nomination agli Oscar (per quasi 20 anni fu l’unico cartone ad aver ricevuto la nomination come “miglior film”), grande successo di pubblico e critica, canzoni rimaste nella memoria collettiva: La Bella e la Bestia è tra i cartoni Disney più amati, senza alcun dubbio. Ottimi anche gli incassi totali nel mondo: 425 milioni di dollari!

Biancaneve e i 7 nani (1937)

cartoni disney

Uscì nelle sale ufficialmente nel febbraio 1938, in Italia nel dicembre dello stesso anno. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, vinse il Grande Trofeo d’Arte della Biennale. Grazie alle tante redistribuzioni nel corso del Novecento, questo primo lungometraggio è riuscito ad aggiudicarsi premi e record, ad iniziare dall’Oscar alla carriera 1939 per lo stesso Walt Disney. Ad oggi, grazie alle ridistribuzioni, il cartone ha incassato quasi 420 milioni di dollari.

Pocahontas (1995)

Fu un film d’animazione di svolta: per la prima volta la Disney affrontava una sorta di tema sociale. La protagonista, infatti, non era una principessa bianca e la storia si ispirava ad un personaggio storico realmente esistito. Gli spettatori e la critica premiarono la scelta: 346 milioni di dollari incassati, due Oscar e un Golden Globe portati a casa.

Il libro della giungla (1967)

Uscito pochi mesi dopo la morte di Walt Disney, questo cartone resta tra i più famosi grazie ai numeri musicali e alla storia nota, tratta dai racconti di Kipling. Forse, spinti anche dalla commozione per la dipartita del papà di tanti personaggi amatissimi, Il libro della giungla incassò nel 1967-1968 quasi 350 milioni di dollari.

La sirenetta (1989)

Uscito in un momento di cambio di fruizione dei film (l’arrivo dei videoregistratori e il noleggio dei vhs su tutti) e di rivoluzione all’interno della Disney stessa, Ariel riuscì a far innamorare il pubblico di tutto il mondo non solo per la storia, ispirata ad una fiaba di Andersen, ma soprattutto grazie alla trascinante colonna sonora. Tra l’uscita nel 1989 e una riedizione nel 1997, La Sirenetta ha incassato in tutto il mondo circa 313 milioni di dollari, vincendo anche Oscar, Golden Globe e Grammy.

Fantasia (1940)

E’ il più complesso film d’animazione realizzato da Disney, specie per l’epoca, grazie al mix di attori reali e disegnati e alla musica a farla da padrone. Uscito in Italia con ben due anni di ritardo, Fantasia resta un cartone Disney atipico ma davvero molto amato. Anche in questo caso, le varie riedizioni e ridistribuzioni nel corso degli anni hanno permesso al film di incassare milioni di dollari e di ricevere molti premi.

Lilli e il vagabondo (1955)

Altro classico Disney amatissimo, venne inizialmente stroncato dai critici per via della resa grafica, secondo il loro parere molto al di sotto di altri lavori nello studio. Negli anni le tante riedizioni, la colonna sonora e l’iconico bacio accidentale tra Biagio e Lilli portò il cartone ad incassare complessivamente quasi 94 milioni di dollari.

Le avventure di Peter Pan (1953)

Fu il successo commerciale di quell’anno, il film che incassò più in assoluto e che, nel corso degli anni e delle ridistribuzioni, ha permesso alla Disney di incassare poco meno di 90 milioni di dollari.

Cenerentola (1950)

Un altro grande classico, un adattamento di una fiaba di Parrault che rilanciò una Disney un po’ in affanno alla fine degli anni ’40, anche a causa della guerra. Grazie a questo film, che ha incassato negli anni grazie alla redistribuzioni circa 85 milioni di dollari, Disney ha potuto continuare a creare storie. Lo studio era infatti pieno di debiti e il successo di Cenerentola permise di tornare in carreggiata.

Pinocchio (1940)

cartoni disney

Il burattino di Collodi rischiò di mandare sul lastrico Walt Disney! Costato quasi 3 milioni di dollari (il doppio del costo di Biancaneve), Pinocchio stentava ad incassare. Fortunatamente per noi e per Disney, le varie riedizioni e redistribuzioni riuscirono a suscitare l’interesse del pubblico, che lo premiò con 84 milioni di dollari di incasso totale e con l’ammissione nell’olimpo dei cartoni Disney più amati.

Alice nel paese delle meraviglie (1951)

cartoni disney

Uscito in Italia il 6 dicembre 1951, questo film d’animazione ha avuto qualche critica da parte degli inglesi, che non riconoscevano più l’originale lavoro di Lewis Carrol dal quale era stato tratto. Nominato ai premi più prestigiosi, dall’Oscar al Leone d’oro, resta uno dei cartoni Disney più sperimentali e apprezzati, con citazioni celebri usate ancora oggi.

La bella addormentata nel bosco (1959)

Quando uscì incassò circa 8 milioni di dollari ma non ebbe il travolgente successo di Biancaneve, inoltre la critica trovò i personaggi troppo poco profondi e un po’ anonimi. Le riedizioni al cinema a partire dagli anni ’70 hanno comunque permesso al pubblico di riscoprire questo film e di permettergli di incassare circa 52 milioni di dollari, diventando uno dei classici cartoni Disney per eccellenza.

La spada nella roccia (1963)

Pochi premi (una nomination all’Oscar) ma un bel successo di botteghino permise a questo cartone Disney di diventare il sesto successo commerciale dell’anno. Poche le riedizioni, mai più riportato nelle sale dal 1983, in Italia una sola nuova occasione nel 1974; il film ha comunque incassato circa 35 milioni di dollari in totale.

Robin Hood (1973)

I personaggi antropomorfi che animano le leggenda di Robin Hood in versione Disney hanno riscosso un buon successo fin dalla prima uscita, nonostante il ridotto budget a disposizione. In tutto, Robin Hood ha incassato circa 32 milioni di dollari, un risultato tutto sommato buono per l’epoca, nonostante i cartoni Disney siano abituati a ben altri introiti.

Potrebbe interessarti anche