Sai che ci sono almeno 10 cose della casa che non pulisci in maniera corretta?

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Photo by Kelly Sikkema on Unsplash.com

Angoli nascosti, oggetti e luoghi che sfuggono all’attenzione ma che possono essere scovati con un po’ di attenzione e qualche trucchetto.

Ebbene sì, anche tu, proprio tu che credevi di pulire bene tutto nella tua casina, ritroverai certamente qualche punto in comune con questa check list di cose della casa che non vengono mai pulite in maniera corretta.

Sono diversi i nascondigli dove indisturbati acari della polvere e accumuli di sporco vivono nelle nostre case senza, peraltro, contribuire alle spese. Scopriamoli.

Come pulire bene il bagno

Nella stanza deputata al benessere personale e all’igiene, il bagno, differenti possono essere le cavità dove non si riesce ad arrivare agevolmente. Dietro il wc è piuttosto scomodo rimuovere ogni minaccia di sporco. Soluzione? Utilizzando il vecchio spazzolino da denti e un rotolo di spugna da passare come un filo interdentale: lo sporco non durerà a lungo.

Lavare bene le ventole della cappa in cucina

Spesso dimentichiamo l’accumulo di polvere su tutte le ventole presenti nella casa. Ad esempio gli aspiratori da cucina, necessari per rimuovere odori che ristagnando diventano molto antipatici persino sui nostri vestiti, sono difficili da raggiungere a causa della loro posizione. Una bomboletta ad aria compressa è la vostra soluzione, ideale anche per pulire la tastiera del PC troppo spesso abbandonata.

Pulire bene il pc e lo smartphone

Sì, proprio il vostro PC, sempre più presente in tutti gli aspetti della vita quotidiana, in cambio dei suoi servigi richiede alcune attenzioni. Il computer ormai ha conquistato uno spazio fondamentale nella cellula abitativa e tutti i cavi necessari al suo funzionamento collezionano polvere, soprattutto perchè spesso “non mettiamo le mani per non creare danni!”. La migliore soluzione e raggruppare i fili in unica condotta così da rendere più agevole il passaggio della pezza per raccogliere la polvere.

Lavare bene le posate

Le posate sono oggetti difficili da pulire, persino in lavastoviglie. Sia tra i dentini della forchetta, sia nelle attaccature dei manici si deposita lo sporco che volta su volta non rimuoviamo con la spugna, semplicemente perchè non ci riusciamo. Soluzione? Mettere le posate a bagno almeno una volta al mese in una vaschetta con acqua e aceto. Poi strofinare con straccio di cotone pulito e asciutto.

Pulire bene e disinfettare il bollitore del latte

Il bollitore del latte ha degli interstizi in cui si deposita il caglio, ovvero il latte che cuoce e brucia restando attaccato come una colla. Risultato? Si inacidisce e crea le muffe. La soluzione è bollirlo con acqua e aceto per almeno 5 minuti almeno 2 volte alla settimana. Lasciare depositare lo sporco una volta spenta la fiamma e poi lavare bene con la spugna. Ah, per il beccuccio da cui fuoriesce il latte è necessario usare uno stecco da spiedino avvolto con cotone idrofilo e aceto, passarlo all’interno dopo la bolliture e strofinare bene.

Lavare bene asciugamani e biancheria

Asciugamani e biancheria dovrebbero essere lavati a parte e a temperature più elevate con il lavaggio per il cotone, rispetto al resto del bucato. Inoltre, per eliminare sporco e unto della spugna, è meglio non usare l’ammorbidente durante i lavaggi perchè blocca i batteri all’interno del tessuto.

Lavare bene la pattumiera

La pattumiera è un accumulo di cibi, zuccheri, scorie che cadono “per caso e senza volerlo” fuori dalla busta sia dell’umido che della differenziata. Almeno una volta a settimana è perciò necessario passare lo straccio attorno al secchio della spazzatura e lavare il secchio con acqua calda e aceto per essere sicuri che igiene sia fatta.

Lavare bene il bicchiere degli spazzolini da denti

Il bicchiere degli spazzolini è un deposito di germi. L’acqua di scolo degli spazzolini stessi, infatti, si accumula sul fondo di questo, diventando una poltiglia di batteri. Per eliminarli bisogna pulire questo accessorio con acqua e amuchina strofinando bene anche i manici degli spazzolini.

Lavare bene il frigorifero

A proposito, la stessa cosa accade per il frigorifero, che accumula strati di zuccheri e cibi in cui i batteri possono proliferare. Anche in questo caso, acqua e aceto o bicarbonato sono la soluzione ideale.

Lavare bene la rete del letto

E per finire, la rete del letto: peli, capelli, pelle morta e polvere stanziano per l’intero inverno sotto il materasso e nelle ante del letto, spesso luogo difficile da pulire bene. Ecco perchè almeno una volta ogni 2 mesi bisogna aspirare gli acari e la polvere che si accumula in questi luoghi, cui si accompagnano il retro degli armadi e dei comodini, specie se in camera avete apparecchiature elettriche e termosifoni.