Come pulire il materasso, i consigli per igienizzare in modo naturale ed efficace

di Carmela Giglio

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Come pulire il materasso: ecco tutti i consigli per igienizzarlo in modo naturale! Una perfetta igiene del materasso è importante per conservarlo al meglio, ma è indispensabile anche per proteggere la nostra salute. Infatti, il materasso entra spesso in contatto con svariate sostanze che possono danneggiarci: peli di animali, sporco e polvere, macchie di liquidi biologici, allergeni, acari, batteri, residui di cibo ecc… E allora come pulirlo in modo efficace senza ricorrere a prodotti chimici aggressivi? Ecco i consigli e i rimedi naturali più efficaci per igienizzare il materasso!

Pulire il materasso è fondamentale per conservarlo nel tempo e in un perfetto stato. Prima di procedere alle operazioni di pulizia, iniziate col togliere tutta la biancheria dal letto e, se c’è una bella giornata di sole, approfittatene per far prendere un po’ di aria ai materassi. Ad ogni modo, è necessario ripetete le operazioni di pulizia del materasso due volte l’anno, in estate e in inverno, avendo anche cura di rigirarlo. Se non è possibile far prendere aria al materasso, arieggiate con regolarità la stanza da letto.

Oltre a questi semplici accorgimenti, ricorrete anche a rimedi poco invasivi per la pulizia accurata del materasso. Un semplice rimedio per eliminare sporco, polvere e acari dal materasso, è quello di aspirarne tutta la superficie. A tale scopo, usate un aspirapolvere o aspiratore a mano, per raccogliere anche la polvere in profondità. Questa semplice operazione è preliminare a tutte le fasi successive di pulizia del materasso, per cui va effettuata con una certa periodicità.

Un altro semplice rimedio casalingo per pulire e igienizzare il materasso è quello di usare il bicarbonato di sodio. Questo prodotto può essere utilizzato non su quei materassi che non presentano macchie da rimuovere, ma nei casi in cui si rende necessario un trattamento igienizzante o anti odore. A tale scopo, si cosparge l’intera superficie del materasso con un sottile strato di bicarbonato e si lascia agire il prodotto per 24 ore, dopodiché si raccolgono e si aspirano tutti i residui di polvere di bicarbonato con l’aiuto di un aspiratore. Il bicarbonato di sodio può anche essere disciolto in acqua, per rimuovere macchie più leggere o per ridare splendore al tessuto del materasso ingiallito con il tempo. Per questa operazione di pulizia, sciogliete in un litro d’acqua tiepida un po’ di bicarbonato, dopodiché passate un panno in microfibra imbevuto della soluzione su tutta la superficie del materasso. In alternativa, si può utilizzare anche un erogatore spray, ma ricordatevi sempre di esporre all’aria aperta il materasso dopo averlo pulito con il bicarbonato.

Qualora sul materasso siano presenti macchie non difficili, si può utilizzare acqua e sapone, avendo cura di far agire il sapone soltanto sull’area sporca ed in superficie. Se poi il materasso presenta delle macchie di cibo, si può ricorrere a rimedi naturali come limone e aceto. A tale scopo, riempite un erogatore spray di acqua tiepida e aggiungete un po’ di succo di limone e un po’ di aceto, dopodiché spruzzate direttamente sulla macchia il prodotto naturale e strofinate delicatamente con un panno in microfibra o con una spugnetta fino a completa eliminazione della macchia.

Qualora il materasso presenti macchie più ostinate, si può ricorrere a vari rimedi casalinghi, come quello di usare il vapore o l’acqua ossigenata. Per la pulizia col vapore, si passa il bocchettone dell’apposito elettrodomestico (come per esempio la vaporella) sull’intera superficie del materasso, soffermandosi sulle macchie e poi si tampona il tutto con un panno in microfibra. In questo caso, una volta effettuata la pulizia è necessario lasciare asciugare il materasso all’aria aperta per una giornata. Infine, se si volessero trattare delle macchie difficili come quelle di sangue, si dovrà versare qualche goccia di acqua ossigenata sulla macchia e poi si dovrà strofinare con un panno di cotone.

Leggi anche:
Acari, come combatterli con i rimedi naturali
6 regole per conservare al meglio il materasso