Orecchini in pizzo macramé: tutorial

di francesca

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Il pizzo macramé con le sue svariate forme è tornato davvero di tendenza nelle ultime stagioni. Gli stilisti lo propongono in abiti e accessori già di culto come il bracciale Cruciani e anche noi vogliamo utilizzarlo per realizzare originali gioielli fai da te dall’aspetto prezioso. Ecco come fare gli orecchini chandelier, leggerissimi e super eleganti che donano personalità a qualsiasi look.

La tecnica base per realizzarli è davvero semplice, è sufficiente procurarsi una passamaneria in pizzo macramè, magari di quelle trovate nei vecchi bauli della nonna oppure che si acquistano facilmente in merceria, ce ne sono davvero di tutti i tipi.

Il pizzo va poi tagliato seguendo alla perfezione i contorni della figura, spesso si tratta di fiori più o meno stilizzati o di disegni cachemire.
Per tagliare senza errori può essere utile utilizzare un paio di forbicine per unghie.

Se volete rendere il pizzo più rigido, potete inamidarlo oppure bagnarlo in una soluzione di acqua e zucchero e poi lasciarlo asciugare su una superficie piana. Di solito, date le ridotte dimensioni della porzione di pizzo, questa operazione non è necessaria.

Se desiderate rendere le vostre creazioni scintillanti, potete applicare dei piccoli strass in alcuni punti del pizzo o dei micro fiocchetti di raso utilizzando la colla per tessuti. Lavorate come vi suggerisce la fantasia. Un’altra idea molto decorativa che aiuta anche a irrigidire il pizzo, è quella di cucire delle perline nei punti più vuoti del macramè.

Agganciate il pizzo alle monachelle utilizzando anellini da bigiotteria o piccole catenelle.

Potete completare gli orecchini con delle perle più grandi creando un piccolo pendente nella parte bassa.

Seguite il tutorial e realizzate le vostre personalissime creazioni!