Letti salvaspazio: per ragazzi ma non solo

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Un tempo i letti salvaspazio erano una prerogativa della cameretta dei ragazzi, soluzioni compatte e funzionali per risparmiare preziosi metri quadri da lasciare liberi per il gioco e lo studio dei bambini. Ora, anche se questo fenomeno continua, sono sempre più in voga anche i letti salvaspazio matrimoniali, ideali per rendere più spaziosa anche la camera dei genitori.


Ma quali sono le soluzioni di letti salvaspazio disponibili sul mercato? Ecco una panoramica delle soluzioni di arredamento salvaspazio che potrete utilizzare per la cameretta dei ragazzi o per la vostra camera matrimoniale; per altri suggerimenti poi non perdetevi la nostra fotogallery!

  • Letti a castello: sono la versione più classica dei letti salvaspazio. Pratici, funzionali e sempre più belli e colorati, sono tornati di gran moda per arredare la cameretta dei bambini.
  • Letti salvaspazio a soppalco: si tratta di una versione moderna dei letti a castello. In questo caso i letti sono sovrapposti solo in parte e lo spazio sottostante è spesso sfruttato per dei piccoli armadi o per la scrivania. La salita al letto più alto di solito avviene tramite dei comodi gradini che possono essere anche dei contenitori. Nelle case più piccole stanno diventando di moda anche i letti a soppalco matrimoniali: permettono di recuperare completamente lo spazio sottostante ad esempio per una cabina armadio.
  • Letti salvaspazio contenitori: chi per primo ha pensato di sfruttare come contenitore lo spazio sotto il materasso ha avuto davvero un’idea geniale. I letti a contenitore sono soluzioni perfette per la camera matrimoniale ma vanno bene anche per i letti singoli in cui spesso sotto il materasso ci sono cassettoni utilissimi per i giochi o la biancheria del letto. Infine nelle versioni più moderne i letti salvaspazio possono avere come contenitori anche librerie e mensole.
  • Letti salvaspazio pieghevoli: perfetti per chi vive in un monolocale e deve condividere zona giorno e zona notte. Si tratta di poltrone o divani letto, oppure di letti a scomparsa che come dice la parola stessa possono scomparire piegandosi dentro un armadio od una finta parete.

Potrebbe interessarti anche