24 giugno 2014 |

Orto fai da te, cosa coltivare e come farlo [FOTO]

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Ebbene si, l’orto fai da te in casa è una realtà tutta da realizzare. Ma che cosa si può coltivare? Ecco un elenco e le istruzioni, certamente non definitivo, di molti degli ortaggi che si possono coltivare in casa costruendo un piccolo ma modesto orto fai da te.

Pomodori


I pomodori sono uno dei frutti/ortaggi più gustosi e sani al mondo. Possono essere coltivati nel proprio orto casalingo ricorrendo all’installazione di un sostegno sul quale la pianta può arrampicarsi. Scegliete un posto nel vostro giardino con una buona esposizione alla luce solare e assicuratevi che l’acidità del terreno sia compresa tra PH 6-7. Procuratevi del buon compost e mescolatelo con la terra. Scavate un buco per ogni seme, distanziandoli l’uno dall’altro una trentina di centimetri per permettere la crescita delle piante, copriteli e premete leggermente il terreno. Innaffiate un paio di volte la settimana.

Lattuga

La lattuga è una buona fonte di acido folico e di vitamina A. Prima di coltivare la lattuga è necessario concimare  il terreno con sostanze nutrienti e lavorarlo rimuovendo eventuali pietre o detriti. Assicurarsi che i semi siano piantati ad una profondità compresa tra gli otto e i sedici centimetri ed innaffiare ogni mattina.

Aglio

L’aglio, come noto, è la pianta dalle mille proprietà benefiche. Interrate gli spicchi da piantare a 3-4 cm di profondità, lasciando la punta verso l’alto. Teneteli abbastanza distanziati l’uno dall’altro ovvero a 10-15 cm. Affinché gli spicchi possano germogliare, devono stare in una posizione mediamente soleggiata e in terreno ben drenato. Attenzione ai ristagni d’acqua, potrebbero farli marcire. Quando l’aglio germoglia, tagliate i fiori appena spuntano e gli spicchi sottostanti cresceranno bianchi e sodi.

Zucchine

Quest’ortaggio ha un basso contenuto calorico ed è ricco di potassio, acido folico e manganese. La semina va eseguita da marzo a maggio. Inserite 2-3 semi in buche larghe circa 50 cm e distanti tra loro circa 1 metro. Inserite il compost e coprite i semi con uno strato di terriccio di circa venti centimetri. Annaffiate abbondantemente ogni giorno. Prima della nascita della zucchina ci sarà la fioritura dei gustosissimi fiori di zucca da mangiare fritti in pastella o ripieni.

Carote

Le carote sono tra i vegetali più belli e gustosi da coltivare in orto. Sono ricche di vitamina A o Betacarotene ma anche di vitamina B, C, PP, D ed E, nonché di sali minerali e amidi, antiossidanti e fibre alimentari, dal caratteristico colore arancio. Seminate la carota tra gennaio e ottobre in buche poco distanti tra loro. Annaffiate spesso soprattutto prima che la pianta della carota sia totalmente fuoriuscita. Raccoglierete le carote estraendole dal terreno.

Peperoni

Il peperone è una pianta ricca di vitamine ed elementi nutritivi come la tiamina, l’acido folico e il manganese. Il segreto per avere ottimi peperoni è farli maturare al punto giusto e farli crescere con abbondante luce. Anche fertilizzate il terreno sia con compost che con l’aggiunta di sali di Epsom è fondamentale per incrementare il magnesio e aiutare i peperoni a crescere bene. Dal momento che crescono meglio in terreni caldi, interrare i semi in superficie. Annaffiare frequentemente, mantenendo il suolo umido, per consentire ai peperoni di diventare dolci.

LEGGI ANCHE:

ORTO IN VASO COME FARLO

ORTO VERTICALE

Potrebbe interessarti anche