Come verniciare il legno fai da te:mini-guida per spray, cera o smalto

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Mobile vintage di legno verniciato a smalto

Verniciare il legno con il fai da te richiede tempo e pazienza, ma è anche una tecnica che può dare molte soddisfazioni perché permette di recuperare vecchi mobili e creare un arredamento che può essere romantico, vintage o country chic.


Ecco allora una mini guida per non sbagliare!

  1. Prima di verniciare il legno con il fai da te occorre una fase preliminare di preparazione del materiale, serve per rendere la superficie più liscia ed omogenea ma anche, qualora ce ne sia bisogno, per rimuovere vecchi strati di vernice o la resina prodotta dal legno stesso. Per questo passaggio dovete munirvi di tanta pazienza e olio di gomito ed usare della carta vetrata. Per superfici di grandi dimensioni potete usare anche una levigatrice elettrica per il legno, nei negozi di fai da te ne troverete anche per gli usi casalinghi. Quando il legno avrà le caratteristiche desiderate, eliminate completamente ogni residuo di polvere con uno straccio asciutto e pulito.
  2. A questo punto siete pronte per stendere il primer, una sostanza che serve per preparare il legno alla successiva verniciatura. Ne esistono di diversi tipi e la scelta dipende dal legno ma anche dal tipo di vernice che vorrete usare dopo: fatevi consigliare nel vostro negozio di bricolage. Per mobili di piccole dimensioni o dalle forme irregolari, potete acquistare una vernice primer in bomboletta spray. Date almeno due mani di primer, attendendo la completa asciugatura fra una e l’altra. Alla fine ripassate nuovamente il legno con la carta vetrata per eliminare eventuali accumuli di primer ed avere una superficie perfettamente liscia.

Fiori Stilizzati Decorativi per Legno

6.50 €

Vernice Spray per Legno

12.10 €

Pennello per Pittura Legno

  1. Ora avete finito i preliminari e siete arrivati alla fase divertente: verniciare il legno. Dovete scegliere il modo in cui dipingere: con un pennello, con un rullo o a spray. In generale se dipingere il legno con il fai da te è un hobby che vi piace, vi consigliamo di investire in un verniciatore spray che vi permette non solo di risparmiare tempo ma anche di essere più precisi ed omogenei rispetto al pennello. La verniciatura a spray è perfetta anche per i dettagli, ad esempio per le maniglie o altre parti del legno con forme irregolari. Il rullo va bene se avete grandi superfici piane (ad esempio la base di un tavolo).
  2. Dovete scegliere anche il tipo di vernice da utilizzare e in questo caso dovrete farvi guidare dall’effetto che volete ottenere: ad esempio lo smalto è perfetto per un effetto moderno, è una vernice molto coprente che dona una finitura compatta, omogenea e spesso lucida che nasconde completamente le venature del legno. Per un effetto più naturale potete invece dipingere il legno con la cera; potete usarla trasparente oppure con l’aggiunta di colore, ad esempio è molto bello l’effetto di un vecchio mobile di legno dipinto con cera bianca che mette in risalto le venature del materiale conferendogli un aspetto molto naturale. Vi abbiamo già spiegato come ottenere un effetto di legno decapato accentuando le venature del legno e facendo in modo che la cera colorata entri nei pori, seguite il nostro tutorial per creare anche voi un mobile verniciato di bianco e con effetti decapato shabby chic.
  3. Infine, quando avrete finito di dipingere il legno, ricordatevi di dare una mano di vernice trasparente protettiva, servirà a mantenere nel tempo la bellezza del vostro lavoro di fai da te.

Foto | Pinterest

Potrebbe interessarti anche