Arredamento: tutti i pro e i contro del bagno in resina [FOTO]

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Il bagno in resina è di moda. Ma quali sono i pro e i contro di questa nuova modalità di arredamento del bagno? Scopriamoli insieme.

Bagno in resina sì o bagno in resina no? E’ bello ed è di moda, ma i dubbi su questa nuova tecnica di arredo bagno permangono. Vediamo di capirne di più sul bello e seducente bagno in resina.

Pareti del bagno in resina

Prima di tutto, dobbiamo dire che il bagno in resina può essere totalmente restaurato e ricreato con la resina oppure può prevedere solo la creazione delle pareti. Questa tecnica è certamente la meno azzardata di tutte perchè sia sulle pareti sia sul pavimento la resina, nelle sue diverse forme, non presenta alcun rischio: tiene bene e si presta ad essere modellata in maniera davvero eccellente. Molto dipende, però, dalla qualità della resina che si sceglie e dall’esperienza nell’utilizzo di questo materiale da parte dei costruttori. Via libera alla resina sulle pareti del bagno, specie per la creazione ex novo o per una ristrutturazione di un bagno in resina beige e di un bagno in resina grigio.

Siete in cerca di idee bellissime a cui ispirarsi? Ad esempio il trattamento delle pareti e il pavimento del bagno con resina Bio Malta, come si fa nel rivestimento tradizionale degli hammam marocchini, che è davvero di grande tendenza! Con la resina, inoltre, è possibile trattare il muretto che racchiude la doccia o la vasca da bagno.

Resina sulle piastrelle del bagno?

Un altro dubbio sul bagno in resina riguarda la possibilità di applicare tale prodotto sulle piastrelle. Si può, infatti, applicare la resina su un vecchio pavimento in mattonelle o piastrelle?

La risposta è sì. Ovviamente è necessario che il pavimento sia ben saldo e che le piastrelle non si muovano, caso in cui vanno prima bloccate e poi trattate con la resina

Nel caso in cui si vada a resinare un vecchio pavimento di piastrelle sarà necessario effettuare prima un ciclo di preparazione in modo da creare una superficie di partenza priva di fughe e capace di far aderire gli strati di resina successivi.

Infine tra i contro del bagno in resina (che sono davvero pochi) c’è il fatto che la resina non può essere applicata su un supporto umido in quanto l’unico grande nemico della resina è proprio l’umidità di risalita, mentre non teme l’umidità di deposito.

Potrebbe interessarti anche