30 maggio 2018 |

7 curiosità su Solo: a Star Wars Story, il nuovo film di Ron Howard

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Sapete già tutto sul nuovo film di Ron Howard, Solo: a Star Wars Story? Ecco 7 curiosità sia sull’uscita, sia sul probabile flop di questo atteso evento cinematografico.

E’ stato presentato il 10 maggio 2018 a Los Angeles e il 23 maggio 2018 anche in Italia il film Solo: A Star Wars Story, il nuovo attesissimo spin off di Ron Howard. Ecco 7 curiosità che lo riguardano.

Solo-a-star-wars-story-tall-A

  1. Il film di fantascienza del 2018 Solo: a Star Wars Story, firmato Ron Howard, è il secondo della serie Star Wars Anthology, film a sé stanti ambientati nell’universo di Guerre Stellari, e racconta le vicende del personaggio Han Solo dall’età di diciotto anni fino ai ventiquattro. La pellicola è stata scritta da Jon e Lawrence Kasdan e distribuita da Disney.
  2. Pare che Solo: A Star Wars Story stia guadagnando meno del previsto, tanto che in cantiere c’è già il nuovo progetto di uno spin-off sul mercenario galattico Boba Fett. Ma si tratta davvero di flop, come si sussurra in USA? O si tratta di una trovata pubblicitaria? In genere, Ron Howard, Premio Oscar nel 2002 per A Beautiful Mind, non si smentisce così facilmente in quanto a bravura!
  3. La data di uscita negli States di Solo: a Star Wars Story è stata il 25 maggio 2018 e non è stata affatto casuale, perché è coincisa con quella in cui arrivò in sala il leggendario Guerre Stellari nel 1977.
  4. Alden Ehreinch, l’attore protagonista del film, ha avuto bisogno di un coach per mettere a punto la sua interpretazione di Han Solo. Il peso dell’eredità dal suo predecessore Harrison Ford era ovviamente notevole e per evitare di trasformare la sua performance in una semplice imitazione del precedente, Ehreinch ha chiesto l’aiuto di professionista. Risultato del duro lavoro da parte del protagonista Alden Ehreinch e del regista sono stati i complimenti di Harrison Ford in persona. Come Howard stesso ha detto: “Non avevo mai sentito Harrison Ford così espansivo. Era entusiasta del film. Ha detto chiaramente che Alden ce l’ha fatta, che è entrato nel personaggio e lo ha fatto suo”. Ford è stato l’interprete di Han Solo nella trilogia originale, inaugurata da Star Wars nel 1977, e ne Il Risveglio della Forza di J.J. Abrams, uscito nel 2015.
  5. Forse non tutti sanno che per questo film Ron Howard ha preso il posto dei registi Phil Lord e Chris Miller quando le riprese erano già state intraprese. I due registi sono stati sostituiti per via di divergenze con la produzione. Ma Howard piuttosto che completare solamente il film, lo ha ricominciato da capo, girando ex novo oltre l’80 % della pellicola.
  6. Anche nel film Solo: a Star Wars Story, come è sua abitudine, Ron Howard ha dato al fratello Clint un piccolo ruolo. Clint Howard, classe 1959, ha iniziato a frequentare il mondo del cinema e della Tv già nei primi anni ’60, quando era ancora bambino.
  7. Il casting per il ruolo di Han Solo è stato uno dei più complessi e lunghi mai gestiti dai tempi di Christian Grey per 50 sfumature di grigio. Al cospetto del colosso Universal e dei registi si sono presentati oltre 3.000 candidati e aspiranti protagonisti/comparse.

Potrebbe interessarti anche