28 dicembre 2016 |

Come pulire i tappeti a pelo lungo, i consigli per non sbagliare

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Come pulire i tappeti a pelo lungo? Ecco i consigli per non sbagliare! I tappeti a pelo lungo necessitano di particolari accorgimenti per la loro igiene e la loro pulizia periodica. Questi tappeti, infatti, anche se non tendono a sfilacciarsi, devono essere puliti di tanto in tanto per eliminare lo sporco che vi si annida. Ma vediamo i rimedi casalinghi per preservare i nostri tappeti a pelo lungo!

I tappeti a pelo lungo sono complementi tessili per la casa costituiti da peli lunghi e soffici. Questo tipo di tappeto conferisce in genere rende molto accogliente la stanza e può essere posizionato in ogni ambiente della casa: in camera da letto, in bagno o in salotto, ma anche nella cameretta dei bambini.
Ma come pulire un tappeto a pelo lungo? Per eliminare sporco e polvere dal tappeto a pelo lungo è sconsigliato l’uso dell’aspirapolvere, proprio perché questo elettrodomestico potrebbe rovinare il pelo delicato del tappetto, tuttavia questo strumento può essere utilizzato sul tappeto al rovescio di tanto in tanto per rimuovere lo sporco che si deposita sotto di esso, ma azionando l’aspirapolvere ad una bassa velocità.


Dunque, anziché usare l’aspirapolvere, per spolverare e pulire un tappeto a pelo lungo si può usare una scopa da esterno in saggina, che consente di rimuovere a fondo tutti i residui senza alterare la composizione del pelo, oppure una spazzola in legno a setole dure per eliminare lo sporco superficiale dal tappeto. Prima di passare la scopa in saggina o la spazzola è possibile cospargere il tappetto con del bicarbonato, lasciarlo agire per un po’ di tempo e poi rimuoverlo completamente spazzolando per bene il tappeto e battendolo all’aria aperta con un battitore per tappeti. Il bicarbonato di sodio, infatti, si rivela sempre molto efficace per pulire i tappeti, in quanto rispetta i colori, intrappola lo sporco, igienizza ed elimina i cattivi odori dal tappeto.

Se invece il tappeto a pelo lungo si è macchiato o necessita di essere lavato è possibile ricorrere ad un lavaggio a mano in casa con i dovuti accorgimenti. Per aiutarsi nel lavoro è consigliabile usare una spazzola dalle setole non troppo dure e come detergente casalingo una soluzione a base di acqua, sapone delicato e neutro ed eventualmente un po’ di aceto bianco; in alternativa all’aceto si può aggiungere un po’ di bicarbonato o del sale da cucina. Dopo aver lavato il tappeto con la soluzione detergente fai da te, risciacquatelo con acqua tiepida ben pulita, aiutandovi sempre con la spazzola in legno. Infine stendetelo su un piano e passate all’asciugatura del tappeto a pelo lungo, che deve avvenire all’aria aperta ma non sotto i raggi diretti del sole, che potrebbero far scolorire il tappeto. L’ideale sarebbe stenderlo su una ringhiera o sul pavimento del terrazzo o del balcone, rigirandolo di tanto in tanto. E’ molto importante che il tappeto sia perfettamente asciutto da entrambi i lati prima di portarlo in casa, sia per evitare muffe che per non disporlo bagnato.

In ogni caso questi metodi di pulizia fai da te sono indicati per pulire tutti i tipi di tappeto a pelo lungo, da quelli sintetici a quelli in lana o in pelliccia: sono soluzioni efficaci, a costo zero e non usano sostanze chimiche o prodotti industriali.

Leggi anche:
Come pulire i tappeti, i consigli per non rovinarli
Guida all’acquisto, le migliori scope elettriche del 2016

Carmela Giglio

Potrebbe interessarti anche