07 febbraio 2013 |

Fare un cappello a maglia: il basco tricot e la variante crochet con visiera

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Un accessorio sempre attuale che si presta bene a essere realizzato con diverse tecniche. Possiamo optare per tonalità classiche, tipiche del periodo invernale o accendere il buon umore con colori vivaci, magari da mischiare al nero per farli brillare ancora di più.

Cartamodelli per cappelli e copricapi

19.47 € 14.11 €
Sconto del 28%

Filato misto lana

12.24 €

Ferri da calza in bambù

8.48 €

Occorrente

  • 100 gr di lana filato misto (50% pura lana vergine, 50% sintetico) da lavorare con ferri n. 3/ 3,5 (potete optare per i ferri circolari)
  • Uncinetto n.3.
  • Bottone con asola da rivestire.

Misura 54cm

N.B: Comprate 3 gomitoli di diversi colori. Con le indicazioni fornite avrete lana sufficiente per confezionare due baschi.

Costo medio: 6,00 euro

Tempo di realizzazione: 4 ore circa per il basco lavorato ai ferri, due ore per quello all’uncinetto.

Lavorazione

  • Con il filato nero montante130 maglie e lavorate a costa doppia per 2 cm con ferri n. 3.
  • Continuate con i ferri n. 3,5 a punto dritto per entrambi i ferri (punto legaccio) avendo cura di aumentare una maglia ogni due. Otterrete cosi 195 maglie.
  •  Al giro successivo aumentate ancora di 5 punti per ottenere un numero pari di maglie.
  • Lavorate per due cm a punto legaccio e proseguite con grana di riso doppia o coste diagonali fino ad arrivare a 15 cm, cambiando colore.
  • Dividete le maglie in sezioni da 10 aiutandovi con dei segnapunti. Cambiate colore e diminuite le maglie con un accavallo in prossimità di ogni segnapunto.
  • Proseguite fino a rimanere con pochissime maglie.
  •  A questo punto, tagliate il filo lasciando circa 15 cm, infilatelo in un ago e passatelo tra le maglie per chiuderle.
  • Foderate un bottone aiutandovi con l’uncinetto e mettetelo a chiusura del vostro lavoro.
  • Potete decorare il vostro basco con fiori o ricamarci su la vostra iniziale.

Se invece non avete dimestichezza nè con i ferri circolari nè con i classici, l’uncinetto potrebbe fare al caso vostro.

  • In questo caso il cappello si inizia avviando una catenella chiusa di circa 6 maglie.
  • Lavorate il cerchio ottenuto con la catenella riempiendolo di 10 maglie alte e proseguite aumentando di una maglia ogni 5 fino ad ottenere un diametro di circa 23 cm. Continuate senza diminuzioni per altri 2 cm e poi lavorate a maglia bassa per latri 3 diminuendo (un maglia ogni 5).
  • Avviate la visiera per 18 cm e proseguite per 8 diminuendo ad ogni giro di 2 maglie per dare un profilo leggermente arrotondato. Rifinite con punto gambero e decorate con un bottone o un pon pon.

N.B: Per i pon pon non è strettamente necessario uno strumento, usate se preferite un cerchio di cartone. Io non uso nulla. Faccio una piccola matassa molto ricca intorno alla mano. La lego come a voler formare un fiocco e taglio le estremità rifinendo ben bene con le forbici.

Lavoro a maglia di Angela Branca
http://angelabranca.blogspot.it/

Potrebbe interessarti anche