23 Gennaio 2013 |

Cura e coltivazione della lavanda: una pianta unica che profuma gli ambienti

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

La lavanda è una pianta aromatica davvero eccezionale perché oltre a profumare il vostro giardino è perfetta anche per realizzare dei sacchetti profuma biancheria che potrete conservare per tutto l’inverno dentro i vostri armadi. Inoltre potete anche provare a cimentarvi con la realizzazione dell’olio essenziale di lavanda, un altro modo per sfruttare le magnifiche qualità di questa pianta.


Per tutte queste ragioni, la coltivazione della lavanda è una scelta che vi consigliamo. Tra l’alto si tratta di una pianta che non richiede cure particolari e che quindi è adatta anche a chi non ha il pollice verde!

Prima di tutto sappiate che esistono diverse specie di lavanda, il sito Elicriso vi aiuterà a conoscere le differenze fra l’una e l’altra. Se vivete in una città con un clima temperato, meglio scegliere ad esempio la Lavandula angustifolia che è più resistente al freddo. La Lavandula angustifolia è tra l’altro anche una delle specie dal profumo più intenso!

In generale la lavanda è una pianta che cresce bene su terreni aridi, è adatta quindi anche a chi si dimentica di bagnare le piante! Addirittura per una perfetta cura della lavanda dovrete preferire un tipo di terreno argilloso, proprio per evitare i ristagni d’acqua che possono danneggiare la pianta. La concimazione del terreno (sebbene non necessario) va eseguita all’inizio della primavera e aiuterà ad avere una fioritura più rigogliosa durante i mesi caldi dell’anno. La potatura va eseguita a fine fioritura e serve a dare nuovo vigore alla pianta.

La coltivazione della lavanda può essere praticata a terra (la pianta crescerà sotto forma di cespugli bassi), ma la lavanda cresce bene anche in vaso e quindi è una buona candidata per colorare e profumare i vostri balconi. Poiché richiede molta luce, è una pianta che si adatta bene ai balconi in pieno sole.

Infine un consiglio per le vere esperte di giardinaggio: la lavanda può essere moltiplicata per talea, quindi acquistando anche una pianta questa primavera potrete ritrovarvi l’anno prossimo con dei bellissimi e rigogliosi cespugli di lavanda.

Potrebbe interessarti anche