Perché Rosalinda Celentano si rasa sempre la testa?

di Alice Marchese

Rosalinda Celentano è la figlia di Adriano Celentano e Claudia Mori. Ha improntato la sua carriera verso l’arte, la recitazione e la musica, ma non solo. Ha attraversato momenti di sconfinata sofferenza che non rinnega. Anzi, questo le permette di affrontare al meglio il presente. Inoltre, ha sempre rasato i capelli e questo suo gesto è estremamente simbolico. Rosalinda dunque si racconta senza filtri, dagli esordi ai risultati conseguiti.

Rosalinda Celentano: la sua storia

Dopo gli esordi come cantante, nei quali è riuscita a vincere anche l’ultima edizione del Disco Verde del Festivalbar, la Celentano si è dedicata completamente alla recitazione, riuscendo a vincere il Globo d’Oro come miglior attrice esordiente grazie a Paz!, film di Renato De Maria.

Ad accompagnarla, il suo classico taglio di capelli a zero, vero e proprio marchio di fabbrica ormai; ma cosa nasconde questa decisione?

Perché si rasa sempre i capelli?

Nel corso degli anni, la Celentano ha confessato più volte di aver avuto periodi bui nella sua vita, che l’hanno portata a non sentirsi accettata e a non accettarsi. La sua omosessualità l’ha portata a vivere, purtroppo, situazioni spiacevoli, che sono sfociate anche in una brutta depressione.

A 47 anni poi, ha avuto un brutto tumore che le ha causato l’esportazione di diversi organi; più volte ha sfogato questa sua sofferenza sul suo corpo, con segni più che evidenti.
Quanto ai capelli però, nonostante tutta la sofferenza attraversata nel corso della sua vita, la scelta è in questo caso legata ad emozioni positive. Come confessato da lei stessa, tagliarsi i capelli significa per lei liberarsi di scorie negative, per lasciare posto alla speranza e alla gioia. Come purificarsi, una vera e propria catarsi. Un gesto di apertura nei confronti di sensazioni più positive.

Leggi anche: “Adriano Celentano pronto a tornare in Rai?”

La sua carriera arriera

Il suo cognome precede la sua fama, terzogenita di Adriano e Claudia Mori, Rosalinda Celentano improntato la sua carriera sull’arte. Artista eclettica, alterna la sua attività professionale tra la musica, il cinema, la televisione e il teatro.

Ha debuttato nel mondo della musica nel 1990, partecipando con la canzone L’età dell’oro al Festival di Sanremo, dove ha raggiunto la finale nella sezione Giovani. L’anno dopo ha vinto il Disco Verde del Festivalbar ’91 con il brano Quanti treni. Nel 1994 ha condotto 150 puntate del programma VideoOne con DJ Roberto Onofri, per il network Supersix. Si è poi dedicata alla recitazione, lavorando con registi importanti, arrivando addirittura a vincere nel 2002 il Globo d’oro come miglior attrice esordiente, per il film Paz!, di Renato De Maria.

Nel 2004 Mel Gibson le ha affidato il ruolo di Satana nel film La passione di Cristo; per questa interpretazione è stata premiata al Global Festival Film di Ischia e ha ottenuto persino una candidatura ai Nastri d’argento 2005 come miglior attrice non protagonista. Attualmente alterna la sua attività professionale tra cinema, fiction televisiva e teatro.

Leggi anche: “Adriano Celentano, vita privata, carriera e curiosità sul mitico Molleggiato”


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria