13 Ottobre 2015 |

Fondotinta no transfer, cosa è e quali sono i migliori

di Danila

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Fondotinta no transfer, cosa è, come e quando si usa, quali sono i prodotti migliori sul mercato. Che sia in polvere, liquido, leggero e naturale oppure altamente coprente, l’importante è che il prodotto non si trasferisca sui tessuti.

A tutte voi sarà successo di sporcare il bordo della camicia o il collo della giacca con il fondotinta, e più il prodotto ha un alta coprenza maggiore è il danno. Spesso caldo, umidità, o sudore, mettono a dura prova il nostro make up, che potenzialmente potrebbe trasferirsi facilmente sui nostri vestiti, a meno che non abbiate scelto un fondotinta no transfer, in altre parole un prodotto con una formulazione particolare che difficilmente si trasferisce sui tessuti.

Vantaggi del fondotinta no transfer

E’ l’ideale soprattutto durante l’inverno quando tendiamo a coprire di più il collo e gli abiti per ovvie circostanze entrano in contatto con collo e mento, motivo per cui se indossiamo un capo chiaro, come una camicia bianca, dopo qualche ora cominceremo a notare sui bordi del colletto delle ombre scure, assolutamente antiestetiche e in qualche caso anche difficili da smacchiare. Il fondotinta no transfer dunque potrebbe essere un prodotto ideale per chi non riesce assolutamente a fare a meno di un prodotto must per una buona base trucco.

Svantaggi del fondotinta no transfer

Sul mercato ce ne sono tantissimi, per ogni tipologia, esigenza o fascia di prezzo. Il problema è che quasi sempre un prodotto no transfer ci costringe a scendere a compromessi, per cui di volta in volta, o dobbiamo sacrificare la compattezza, e optare per un prodotto meno coprente ma a lunga tenuta, per cui saremo costrette a ritoccare il make up ancora un paio di volte durante la giornata.

I migliori fondotinta no transfer

Non spazientitevi se ne avete già acquistato un paio e non vi siete trovate bene, la scelta del fondotinta giusto per la propria pelle ma anche per le proprie esigenze, come sempre, è un terno al lotto, quindi dovremo provare più prodotti per trovare quello giusto. I fondotinta no transfer, come i classici, possono essere in crema, compatti, liquidi, naturali, dal finish mat, insomma ce ne sono per tutti i gusti, accomunati dalla caratteristica che ne fa indispensabili must della nostra routine di bellezza: non macchiano i vestiti e hanno una buona tenuta, alcuni quasi impeccabile.

Cercate un prodotto coprente al punto giusto ma dalla texture leggera e naturale? Allora non potete non prendere in considerazione Diorskin Star e Diorskin Forever di Dior, che hanno anche una lunga, anzi lunghissima, tenuta, così come il Double Wear di Estèe Lauder, particolarmente fresco sulla pelle. Molto buono anche il Fondotinta Tenuta Perfetta di Collistar, molto idratante e piacevole al tatto, e non è male neppure il Made To Last Foundation di Pupa, che resiste sia a umidità che ad alte temperature. Tra i prodotti low cost invece troviamo Essence Stay All Day 16h e Kiko Unlimited Foundation SPF 15.

Come si usa il fondotinta no transfer

Come qualunque altro prodotto. Applicandolo con l’apposito pennello o la spugnetta, se preferite, rimuovendo l’eccesso di prodotto tamponando con un foglio di velina, ma soprattutto applicando un primer prima di stendere il fondotinta, e fissando il make up, dopo, con un velo di cipria.