14 novembre 2011 |

Labbra carnose senza chirurgia

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

L’abbellimento delle labbra e del sorriso può migliorare significativamente il viso e la sua espressione. Quando si valuta la possibilità di ricorrere a procedimenti volumizzanti delle labbra, tuttavia, è necessario informarsi bene sui prodotti che si scelgono e si utilizzano. E’ altresì importante conoscere, per ogni trattamento, sia il metodo utilizzato sia i risultati ottenuti per non correre inutili rischi. Perciò, una consultazione approfondita con il medico estetico è essenziale.

A parte le tecniche di trucco per rendere le labbra carnose, esistono gel volumizzanti che irrorano le labbra, grazie all’aumento della circolazione sanguigna. Tali prodotti sono a base di elementi naturali come peperoncino, menta e altre sostanze stimolanti.

I trattamenti non chirurgici per eccellenza, invece, sono costituiti dai cosiddetti Filler. In linea di massima ci sono due trattamenti con filler per il riempimento di labbra:

  1. Trattamento per un effetto temporaneo
  2. Trattamento per un risultato permanente

Le iniezione al labbro di solito durano dai 3 a 15 minuti a seconda delle dimensioni della parte da trattare e dei filler scelti. Questi ultimi si distinguono in due tipi:

  • Filler con sostanze biodegradabile
  • Filler con sostanze non biodegradabili o sintetiche

Filler volumizzanti labbra con sostanze biodegradabili

Le sostanze usate in questo caso sono organiche, di derivazione vegetale o animale, e vengono assorbite via via dal corpo in modo naturale. L’effetto-volume, ovviamente, scompare gradualmente dopo 6 – 18 mesi. In genere è preferibile ricorrere a gel biodegradabili a base di acido ialuronico o idrossiapatite di calcio.

La Ialuronidasi è una sostanza naturalmente presente nella nostra pelle e svolge il ruolo di “legante idraulico”. Questo spiega l’uso di questo elemento in molte creme anti-invecchiamento. L’acido ialuronico ripristina la flessibilità e la forza della pelle, è sicuro e non provoca reazioni allergiche. Il gel iniettabile ialuronidasi è una combinazione di acqua e acido ialuronico. Ci sono diverse marche di gel a base di acido ialuronico iniettabile sul mercato. Tra i più noti troviamo per esempio Restylane e Perlane.

I filler come Restylane sono gel prodotti secondo le più recenti scoperte biotecnologiche. L’acido ialuronico contenuto è una sostanza assolutamente pura e studiati per non causare reazioni allergiche.  I filler biodegradabili a base di acido ialuronico sono calibrati con estrema precisione, e dopo l’iniezione, sono praticamente impercettibile al tatto. Per un riempimento ottimale, il trattamento deve essere ripetuto a volte una o più volte. Di solito è possibile già dopo tre settimane quando le sostanze iniettate sono assorbite dal corpo. Pertanto, è saggio fare un “ritocco” dopo un po’ per mantenere il risultato. Naturalmente, la salute della pelle e lo stile di vita influenzano la sostenibilità del risultato.

Filler delle labbra con risultati permanenti a base di sostanze sintetiche (non biodegradabili)

Queste sostanze vengono iniettate nel tessuto e hanno un effetto permanente. Il loro principio attivo di base è la stessa sostanza dei filler biodegradabili e cioè l’acido ialuronico. Il trattamento, in questo caso, prevede un risultato temporaneo. Tra i più noti, in questo caso, troviamo per esempio Bioalcamid.

Si tratta di un gel iniettabile non-biodegradabile composto per il 97% di acqua e 3% di polyalchylimide. La formula gel di questo filler dopo l’iniezione si tramuta in un morbido impianto che offre il vantaggio di essere facile da rimuovere, a differenza di altri riempitivi a effetto permanente che si legano ai tessuti adiacenti.

Il cuscinetto Bioalcamid sottocutaneo può essere applicato ad aggiungere volume alle labbra, ma anche per riempire rughe più profonde, cicatrici o per rimodellare mento e zigomi. Il riempimento delle labbra con il filler non biodegradabile fornisce un risultato permanente tanto che un nuovo trattamento è fondamentalmente inutile. Tuttavia, dopo poche settimane, può essere necessario ripetere il trattamento per ottenere un risultato migliore.

Rischi, cura e recupero dei filler volumizzanti labbra

Dopo il trattamento, le labbra possono arrossarsi o gonfiarsi. A volte un piccolo livido si presenta attorno al sito di iniezione. E’ facile camuffarlo con un rossetto e comunque esso scompare dopo pochi giorni. La maggior parte delle persone ritornano al lavoro immediatamente dopo il trattamento. Gli studi hanno dimostrato che il rischio di complicazioni con queste sostanze sia degradabili, sia non biodegradabili è minimo se applicato da medici esperti e i rischi non sono sufficientemente alti, nemmeno nel lungo periodo.

Potrebbe interessarti anche