27 Maggio 2015 |

Olio di cactus, tutte le proprietà di questo elisir di bellezza

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Olio di cactus: una sostanza naturale e delicata, perfetta per migliorare l’aspetto e la salute di pelle, unghie e capelli. L’olio ricavato dai fichi d’India è adatto a tutti i tipi di pelle e può essere usato sia puro che diluito: scopriamo le sue qualità e come applicarlo.

Il mondo della cosmesi si impegna da anni nella ricerca di sostanze naturali che possano sostituire gli elementi chimici presenti nei prodotti per il makeup, tanto che, da qualche anno, il trucco minerale è diventato un must have irrinunciabile per milioni di donne. Le sostanze naturali, usate da millenni, tornano a fare la loro comparsa nei beauty case delle donne, soprattutto per quanto riguarda la cura e l’idratazione della pelle. Tra queste, troviamo l’olio di cactus, ricavato dalla spremitura a freddo dei semi del fico d’India, pianta diffusa in tutte le zone del Mediterraneo. Per ottenere un litro di olio di cactus, occorrono migliaia di semi, dunque il costo non è proprio economico: 20 ml di olio puro costano circa 30 euro. Utilizzarlo, però, comporta innegabili benefici: vediamo quali.


Olio di cactus: proprietà

L’olio di cactus vanta proprietà antiinfiammatorie, cicatrizzanti e lenitive, superiori anche al più noto olio di Argan. È ricco di Vitamina E e di polifenoli (antiossidanti che aiutano la pelle a mantenersi giovane), oltre agli acidi grassi (in particolare l’acido linoleico), in grado di contrastare l’invecchiamento cutaneo. Applicato sui capelli, l’olio di cactus dona subito lucentezza, ed è un alleato naturale di mani e unghie, tanto da rendere queste ultime talmente forti e lucide da sembrare trattate con la manicure giapponese.

Olio di cactus: benefici

L’olio di cactus migliora istantaneamente l’aspetto del viso e della pelle del corpo, anche quando sono presenti imperfezioni come i brufoli: le proprietà antisettiche e cicatrizzanti dell’olio di cactus, infatti, aiutano ad eliminare l’infiammazione causata dall’acne. Come abbiamo detto in precedenza, è un alleato perfetto per la morbidezza e la salute dei capelli, oltre che un naturale rinforzante delle unghie di mani e piedi. L’olio di cactus migliora l’aspetto di borse e occhiaie, perché la sua attività delicata permette l’uso anche in zone dove la pelle è più sottile e sensibile. Ha il pregio di proteggere dagli agenti atmosferici (sia in inverno che in estate) e può essere applicato su tutti i tipi di pelle: regolarizza la produzione di sebo delle pelli grasse e idrata in profondità le pelli più secche, senza ungere e con un riassorbimento rapidissimo. Inoltre, contrasta la formazione della cellulite su gambe e glutei, specialmente se applicato dopo la doccia. Non serve applicarlo più volte al giorno: l’olio di cactus agisce con velocità e resta inalterato fin quando non verrà rimosso da acqua e sapone.

Olio di cactus: uso

L’olio di cactus può essere usato puro in zone particolarmente predisposte alle rughe, come il contorno occhi e il contorno labbra, oltre a mani e collo; non c’è da temere alcuna irritazione: è un olio delicato e adatto ad ogni tipo di pelle. Se usate tinture chimiche per capelli e avete notato doppie punte e chiome sfibrate, una volta a settimana potete applicare l’olio di cactus puro sulla lunghezza, e lasciare agire 15 minuti prima di risciacquare. Dopo ogni shampoo, invece, potete aggiungerne qualche goccia al solito balsamo. Se avete la cellulite, dedicatevi ad un massaggio linfodrenante fai da te usando quest’olio: avrete risultati migliori e le sue proprietà antiinfiammatorie aiuteranno la pelle a ricompattarsi. Per un uso quotidiano su viso e corpo, vale il discorso fatto per il balsamo: aggiungete qualche goccia di olio di cactus alla vostra solita crema per il viso e per il corpo, noterete subito la differenza.

Potrebbe interessarti anche