20 marzo 2011 |

Medicina Estetica: ecco i trattamenti più richiesti

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Generalmente è una peculiarità dell’universo femminile, anche se oggi il numero degli uomini che ricorre a trattamenti di medicina e chirurgia estetica è in notevole crescita, ma da sempre sono per lo più le donne a vivere l’invecchiamento fisico come un vero e proprio disagio. Da questo atteggiamento deriva la fortuna di questo settore medico, capace non solo di ringiovanire l’aspetto ma di cambiarci i connotati per renderci più simili a come vorremmo essere.

Fino a pochi anni fa l’alternativa migliore in tal senso era proprio la chirurgia estetica, oggi invece, grazie ad una serie di metodiche scientifiche correttive e preventive, è possibile migliorare il proprio aspetto senza necessariamente sottoporsi ad interventi invasivi, ma è un dovere avvisare i pazienti che in questo caso i risultati sono sicuramente meno duraturi e necessitano di essere ripetuti nel tempo.

Gli inestetismi maggiormente trattati dalla medicina estetica sono sicuramente la cellulite, che colpisce l’82% delle donne indipendentemente dal peso e dall’età, le smagliature, dovute sia ad una naturale predisposizione di un certo soggetto sia ai repentini cambiamenti di peso, gli inestetismi della pelle, adiposità localizzate, rughe e ringiovanimento del viso.

I trattamenti che vengono maggiormente richiesti in medicina estetica sono:


  • Fillers
    Sostanze che vengono iniettate nella pelle per correggere gli inestetismi del viso, ed in generale per rallentare i segni dell’invecchiamento e per correggere i volumi del viso, per esempio per aumentare il volume delle labbra o degli zigomi.

  • Botulino
    Il Botox è uno dei farmaci sicuramente più gettonati in medicina estetica, ed è utilizzato per eliminare le famose rughe d’espressione causate da un uso continuo dei muscoli mimici della fronte. Non è un trattamento adatto a prevenire o a combattere gli inestetismi provocati dall’invecchiamento cutaneo, viceversa sarà più opportuno scegliere terapie decisamente diverse. Anche in questo caso il trattamento, che generalmente ha una durata di 20 minuti circa, necessita di essere ripetuto nel tempo, pare infatti che i risultati abbiano una durata media di 4 o 5 mesi.

  • Peeling
    Si tratta di un trattamento facciale chimico che stimola l’esfoliazione, incentivando la rigenerazione cellulare, ed eliminando quindi le cellule danneggiate. Il risultato, una pelle visibilmente più levigata e giovane.

  • Linfodrenaggio
    E’ un metodo particolarmente indicato nel trattamento della cellulite. Si tratta di un massaggio che viene praticato per favorire il deflusso dei liquidi linfatici e delle tossine accumulate sotto la pelle, favorendone l’eliminazione e agevolando il riassorbimento degli edemi.

  • Mesoterapia
    Lo scopo di questa terapia è favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso e migliorare la tonicità e l’elasticità della pelle, attraverso l’iniezione di un insieme di farmaci, in piccole dosi e su determinate zone della cute. Particolarmente indicato per il trattamento della cellulite.

  • Pressoterapia
    Indicato per il trattamento della cellulite e la ritenzione idrica. La pressoterapia migliora il drenaggio dei liquidi e riduce l’edema. Per ottenere risultati più efficaci, viene generalmente abbinata ad altri trattamenti quale ad esempio la mesoterapia, efficace per la cura della cellulite edematosa.

  • Laser
    Utilizzato in diversi settori medici, ma particolarmente gettonato dalla medicina estetica, il laser viene utilizzato per trattare tantissime patologie ed inestetismi, quali ad esempio l’epilazione, varici, macchie della pelle, rughe, cicatrici da acne, cisti, fibromi e ancora eritrosi e ringiovanimento cutaneo.

  • Microdermoabrasione
    Attraverso questo trattamento, che viene eseguito in ambulatorio senza alcun ricovero, microcristallli inerti vengono spinti sulla pelle rimuovendone lo strato superficiale e ottenendo un notevole effetto levigante. La Microdermoabrasione viene generalmente impiegata in quei casi in cui si presentano cicatrici da ustioni o da acne, per la rimozione dei tatuaggi, per il trattamento delle smagliature, per le rughe e per rimuovere macchie dalla pelle.

La medicina estetica è la risposta più efficace a coloro che non presentano problematiche particolarmente complesse, e che preferiscono optare per trattamenti meno invasivi che non necessitano di alcun ricovero o intervento e i cui tempi di degenza risultano particolarmente brevi. Sono sicuramente meno dispendiosi rispetto ad un intervento di chirurgia estetica, ma è opportuno rivolgersi comunque a centri specializzati e certificati.

Potrebbe interessarti anche