26 maggio 2014 |

Chirurgia estetica: seno perfetto con il “reggiseno sottopelle”

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Da qualche giorno non si fa che parlare di una nuova procedura chirurgica che promette alle donne prosperose un seno giovane, sodo e tonico, grazie all’ausilio di protesi in silicone totalmente differenti da quelle utilizzato fino ad ora.


Arriva direttamente da Israele la nuova trovata chirurgica che promette di contrastare la forza di gravità attraverso una nuova protesi messa a punto per quelle donne che patiscono gli effetti collaterali di un seno generoso o molto abbondante, e che purtroppo sono costrette a fare i conti con cedimenti dei tessuti. Una protesi che ha la stessa funzione di un reggiseno con le stecche e che di fatto somiglia molto a un’imbracatura inserita sotto al seno e che servirebbe proprio a sollevarlo.

In pratica un “reggiseno sottopelle” progettato per adattarsi a diverse forme e dimensioni che garantirebbe alle pazienti lo stesso confort delle classiche protesi mammarie, ma con cicatrici minime e con un costo che di aggira intorno alle 6.000 sterline, quindi leggermente più caro di un classico intervento di mastoplastica riduttiva.

Tuttavia queste nuove protesi sono ancora in fase di sperimentazione, e non è ancora stato possibile valutare obiettivamente i possono effetti collaterali, quindi a detta del Professore Kefah Mokbel del London Breast Institute, è ancora prematuro dire che il “reggiseno sottopelle” sia una soluzione alternativa alla mastoplastica riduttiva. Ma la chirurgia non è l’unica soluzione, ecco quindi come ottenere un seno sodo e giovane senza ricorrere al bisturi.

Rassodare il seno senza la chirurgia

Cominciamo con l’alimentazione, probabilmente nessuno di voi sapeva che anche ciò che mangiamo può influire positivamente, ma anche negativamente, sulla tonicità del nostro seno. Ci sono sostanze naturali chiamate fitoestrogeni che sono in grado di stimolare il tessuto mammario senza alcun effetto collaterale e sono contenuti nei seguenti alimenti: soia, orzo, uva rossa, luppolo (quindi nella birra), germe di grano, avena, nel salvia e nel cumino.

Rassodare? Ovviamente in cima alla classifica dei metodi naturali per rassodare i tessuti c’è lo sport, non a caso esistono degli esercizi che servono appositamente a tonificare il decolté. Per ulteriori informazioni sull’argomento potete leggere il nostro approfondimento su come rassodare il seno con la ginnastica.

Anche la cosmesi ci viene in aiuto con creme e lozioni rassodanti, ma possiamo ottenere lo stesso risultato con gli oli essenziali che vanno applicati sul seno facendo attenzione a non spalmarlo sul capezzolo. Potete chiedere in erboristeria gli oli più adatti, di sicuro vi consiglieranno l’olio essenziale di finocchio, di mandorle e di geranio.

Potrebbe interessarti anche