10 aprile 2014 |

Smalto magnetico, cos’è e come si applica

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
smalto magnetico

Si chiama smalto magnetico perché contiene delle particelle polarizzate magneticamente che a contatto con un magnete si muovono ricreando degli effetti ogni volta diversi ma particolari. Sono ormai tantissimi i marchi che di stagione in stagione rinnovano la categoria degli smalti magnetici, ed è una delle soluzioni più gettonate dalle donne che un po’ per pigrizia o un po’ per la voglia di sperimentare, preferiscono farsi da sole a casa la manicure. Basta con gli smalti a tinta unita o con la tradizionale nail art, se non l’avete ancora provato lo smalto magnetico potrebbe rivelarsi l’asso nella manica che vi mancava.


Dove si compra lo smalto magnetico

Lo trovate ovunque, in profumerie ma anche nei grandi ipermercati e di marchi ce ne sono tantissimi e di varie fasce di prezzo come Essence, Pupa o Kiko, giusto per citare qualche marchio a basso costo.

Come si applica lo smalto magnetico

Utilizzarlo è davvero semplicissimo in pratica vi occorre un kit per lo smalto magnetico e un comune smalto trasparente da utilizzare come base. Quindi cominciate con la base trasparente, lasciate in posa pochi secondi e riprendete la manicure passando uno strato di smalto magnetico sulle unghie. A questo punto utilizzate il magnete del vostro kit (in alcuni il magnete è inserito nel tappo) e avvicinatelo alle dita senza però toccare lo smalto che deve ancora asciugarsi.  Muovete il magnetino per ottenere l’effetto desiderato e aspettate che lo smalto si asciughi completamente. Detto fatto!

LEGGI ANCHE:

Potrebbe interessarti anche