12 febbraio 2014 |

Tagli per capelli ricci

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Nel corso del 2014, l’effetto naturale sarà molto di tendenza per i tagli capelli. E cosa c’è di più naturale di una cascata di morbidi ricci? La combinazione di un taglio corto, medio o lungo con capelli dalla struttura riccia, può essere davvero stupefacente. Tra i migliori tagli di capelli che si sposano bene con i capelli ricci c’è il caschetto in tutte le sue varianti. Per avere un look originale, esistono diverse soluzioni, però occorre fare attenzione, in quanto i capelli corti dovranno sempre armonizzarsi con il viso. Se hai un carattere ribelle e ti piace il taglio disordinato lungo, i capelli ricci ti permettono di realizzare una pettinatura del genere con molta semplicità. Ma anche se ti piacciono i ricci soffici e ben definiti non ci saranno grosse difficoltà. Basta utilizzare dei bigodini di feltro o un ferro arricciacapelli e, con un minimo di attenzione, si possono ottenere dei ricci naturali e tanto soffici. Anche se ami i capelli corti per i tuoi ricci puoi cercare un taglio che stia bene sul tuo viso e metta in evidenza la chioma. Il pixie cut è molto di tendenza nel 2014, per cui dovrebbe essere tenuto in considerazione.

Dato che la parola d’ordine per le tendenze 2014 è volume, provate a scegliere un taglio di capelli ricci che permetta di dare volume alla chioma, ma ricordando di fare attenzione con i tagli troppo scalati per non creare un effetto a funghetto sulla testa.
Per chi ha i capelli ricci, la moda capelli 2014 propone una serie di caschetti stile anni ‘40 con effetto spettinato, o “destrutturato” come dicono gli hair stylist. Da prediligere dunque l’effetto ondulato a discapito dei boccoli, facilmente ricreabile a casa con pochi e semplici gesti se si ha il giusto taglio, che deve essere stato eseguito in modo tale da “svuotare” la parte posteriore della nuca per evitare un eccessivo volume.

Per chi ha i capelli lunghi e non vuole “rischiare” ricorrendo al caschetto si può optare per il classico taglio lungo, sciolto o raccolto. Anche in questo caso, a fare la differenza è il taglio: per evitare l’effetto piramide, infatti, occorre effettuare dei microtagli alle punte in modo tale da regolare il volume dell’intera capigliatura. Via libera anche ai capelli raccolti, magari creando un effetto naturale con una treccia morbida che lascia cadere qualche ciocca in avanti mentre, al contrario di quanto accade per i capelli lisci, sembra bandito l’effetto geometrico.

Potrebbe interessarti anche