28 Gennaio 2019 |

Idee e consigli per uno shatush su capelli corti

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Le idee ed i consigli per uno shatush su capelli corti sono davvero molte. Sì, perchè lo shatush si può fare anche sui capelli corti ed è bellissimo se applicato su un caschetto: si può giocare con le sfumature ramate e con quelle dorate, ma si può anche osare con colori più vivaci e sgargianti. Uno fra tutti? Il Living Coral, che è stato eletto colore dell’anno e che permette di ottenere effetti davvero sorprendenti.


Shatush su capelli corti

Lo shatush su capelli corti è assolutamente fattibile, anche se siamo abituati a vederlo soprattutto sui capelli lunghi. I tagli lunghi non sono infatti gli unici adatti a realizzare uno shatush, anzi, spesso i capelli corti con il loro movimento permettono di creare effetti più particolari. Questa tecnica di colorazione o decolorazione, quindi, si può applicare benissimo anche ai tagli più corti ed audaci e ai caschetti più o meno lunghi.

Tuttavia non è possibile fare lo shatush sui capelli troppi corti, ma è necessario che abbiano almeno la lunghezza di qualche centimetro per poter creare le sfumature giuste: tra tutti il caschetto è il taglio corto che può dare i risultati più soddisfacenti.

Shatush su capelli corti ricci o lisci

Lo shatush su capelli corti è possibile, sia su quelli lisci che su quelli ricci. In genere lo shatush viene praticato sui capelli lisci, ma il riccio ed i capelli ondulati possono rappresentare ugualmente una valida opzione. Anzi, lo shatush sui capelli ricci e mossi permette di rendere la capigliatura più elegante.

Anche in questo caso dovrete applicare l’effetto shatush alle punte: bisognerà cercare di espandere il prodotto anche verso l’alto, a ciocche alterne, per creare un effetto di luci e ombre. Per il resto, la tecnica di applicazione dello shatush su capelli corti è simile a quella che si utilizza per i capelli lunghi.

Come applicare lo shatush sui capelli corti

Lo shatush è una tecnica di decolorazione o colorazione che permette di schiarire o colorare una parte di chioma per far risaltare i lineamenti del viso e dargli luce. Fare lo shatush sui capelli corti è semplice, tuttavia dovrete cercare di creare un effetto naturale, senza troppo distacco tra il colore più chiaro e quello più scuro. Cercate di partire da un colore che sia solo di un tono più chiaro del vostro, per poi effettuare una colorazione più marcata: in questo modo avrete una decolorazione molto più graduale.

I prodotti per fare lo shatush si possono acquistare nei negozi specializzati e devono essere di buona qualità. Si parte con l’applicazione sulle punte e poi, quando essa è quasi al punto giusto, prima di lavare i capelli bisogna spingere verso l’alto il prodotto. Infine, dovete lavare i capelli con uno shampoo delicato.

Altri consigli per fare lo shatush

Quando si applica lo shatush su capelli corti, poi, è bene concentrarsi soprattutto sulle punte, cercando di schiarire o colorare a ciocche alterne la parte più bassa della capigliatura, procedendo con una piccola quantità di prodotto, che man mano che passa il tempo deve essere spinto verso l’alto, massaggiando delicatamente i capelli. Sui capelli corti va messo in risalto soprattutto il ciuffo o comunque la parte più vicina alla fronte. In genere i parrucchieri procedono proprio in questo modo.

Per quanto riguarda i colori da usare, sui capelli scuri potete optare per il mogano o sui colori tendenti al viola; sui capelli biondi, invece, potete procedere con colori sempre più chiari oppure con i toni del rosa o del living coral per un effetto davvero particolare.

Leggi anche:

Potrebbe interessarti anche