21 Gennaio 2019 |

Lifting del seno: ecco che cosa sapere sull’intervento di mastopessi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Lifting seno

Il lifting del seno è un intervento che solleva e ridona forma ad un seno cadente.


In seguito ad una importante perdita di peso, o successivamente alla perdita di volume e di tono della mammella dopo la gravidanza, infatti, una donna può sentire la necessità di sottoporsi all’intervento di mastopessi e desiderare di rifare il seno.

Ma come avviene il lifting del seno e quali rischi comporta un intervento al seno di questo tipo?

Come si fa il lifting al seno

Durante l’intervento di mastopessi, si ricolloca, ma non si rimuove, il complesso areola-capezzolo, riposizionando il tessuto mammario ad un livello più alto e rimuovendo il tessuto cutaneo in eccesso. Si rimodella, poi, la rimanente cute per rivestire la salienza mammaria ricostituita per ottenere il risultato più naturale possibile. Nel caso voleste contemporaneamente aumentare il volume del vostro seno (mastopessi additiva), sarà posizionata una protesi o sotto ghiandola o sotto muscolo.

E’ molto importante eseguire i diversi tipi di intervento di mastopessi, in base alle diverse necessità e tipologia di seno: l’incisione potrà essere limitata all’areola, oppure verticale, residuando una lollipop incision, oppure, per alcuni casi, si potrà trattare di un’incisione verticale e nel solco mammario, detta a T invertita o ad àncora.

Il medico dovrà illustrare alla paziente le diverse opzioni chirurgiche possibili, specifiche per il suo caso, e scegliere attentamente la migliore tecnica per ottenere il miglior risultato naturale possibile.

L’intervento chirurgico di lifting del seno richiede l’anestesia generale e viene eseguito in regime di ricovero.

Cicatrici da lifting del seno

È importante ricordare che le cicatrici post-intervento sono permanenti, ma che nel tempo si possono sbiadire tanto da risultare minimamente visibili, ma alcune volte possono anche perdurare evidenti per molto tempo.

Invece, tra gli effetti collaterali anche temporanei di questo tipo di intervento al seno ci sono:

  • Edema dell’area trattata
  • Ecchimosi transitoria.

Fase post operatoria dell’intervento di mastopessi

  • Dopo l’intervento, si avrà una medicazione di protezione e si dovrà vestire un reggiseno per diverse settimane al fine di guidare la guarigione.
  • La perdita di sensibilità della cute del seno e del capezzolo sono rare, ma nel caso ritornano alla normalità gradualmente.
  • E’ consigliato evitare sforzi, movimenti eccessivi o sollevare pesi per diverse settimane dopo l’intervento chirurgico.

Per quanto riguarda i costi del lifting del seno, potete contattare la Dott.ssa Lia Lavagno ai seguenti contatti.

Potrebbe interessarti anche