01 Settembre 2016 |

Cicatrici dell’acne, come prevenirle e curarle

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Cicatrici dell’acne, come prevenirle, curarle e trattarle: tutto quello che bisogna sapere su uno degli inestetismi più diffusi che colpisce indifferentemente sia uomini che donne. Ecco i migliori rimedi naturali e i trattamenti consigliati dal dermatologo.

Uno dei peggiori effetti collaterali dell’acne riguarda proprio le cicatrici, specialmente per quel tipo di infiammazione alla pelle che si manifesta durante gli anni dell’adolescenza, mentre per l’acne tardiva, che di solito è più leggera, il rischio che rimanga qualche segno sul viso è minore.


L’acne di solito colpisce la zona del collo e del viso, ma possono essere interessate da questo tipo di infiammazione anche altri parti del corpo come spalle e schiena. Questa patologia, perché lo è a tutti gli effetti, dipende da un infiammazione del follicolo pelifero e della ghiandola sebacea connessa, che di conseguenza è causa della comparsa dei brufoli. Anche in caso di acne giovanile non è detto che debbano necessariamente rimanere sul volto segni o cicatrici: molto dipende dalle nostre abitudini, in particolar modo dalle cattive abitudini e dai trattamenti con cui cerchiamo di curare l’infiammazione. Non c’è dubbio però che le cicatrici, anche lievi e superficiali, riguardano soprattutto i casi di acne cronica. Dunque vediamo come prevenire le cicatrici dell’acne e quali sono i modi e i metodi per camuffarle.

Prevenire le cicatrici da acne

È più importante prevenirle che curarle, tenendo conto che nelle forme acneiche più importanti la prevenzione non basta, ma bisognerà rivolgersi a un dermatologo. Partiamo da una comunissima cattiva abitudine che rovina la pelle e la segna: i brufoli non si schiacciano, o almeno non potete farlo da sole! Meglio rivolgersi a un professionista per una pulizia del viso meticolosa, perché se non vengono spremuti in modo corretto rischiate di procurarvi piccole lesioni che possono compromettere l’spetto della vostra pelle.

Per la detersione quotidiana bisogna usare prodotti specifici che tengano conto della forte infiammazione e che contemporaneamente possano prevenire la comparsa dei brufoli. Nei casi più gravi, quando la pelle presenta piccoli ascessi, è possibile persino seguire, almeno per un breve periodo, una cura antibiotica, a cui associare un trattamento topico specifico per l’acne. Il punto è che per prevenire questi piccoli effetti collaterali dovuti all’acne e alla forte infiammazione della pelle dovete assolutamente rivolgervi a un dermatologo fin da subito.

Come eliminare le cicatrici in modo naturale

Ovviamente i rimedi naturali sono efficaci se il problema è abbastanza circoscritto e se più che “cicatrici” possiamo definire questi segni piccole imperfezioni. In caso contrario bisognerà intervenire in maniera più profonda e “aggressiva”. Succo di limone e crema di elicina possono rivelarsi efficaci, così come l’olio di rosa moscheta, l’olio di iperico e quello di lavanda.

Eliminare le cicatrici da acne

In altri casi, quando si parla di vere e proprie lesioni, i rimedi naturali non bastano per cui è bene recarsi presso un dermatologo per lasciarsi consigliare. A qualcuno basterà il peeling in modo tale da eliminare le cellule morte e stimolare la produzione di quelle nuove in modo tale che le lesioni possano essere riparate naturalmente. Tra i metodi più efficaci conto le cicatrici c’è anche il laser, ma è sicuramente un trattamento più invasivo che può anche provocare infiammazioni ed escoriazioni che bisognerà trattare con molta cura.

LEGGI ANCHE:

Microdermoabrasione per l’acne e gli inestetismi del viso

Potrebbe interessarti anche