Autoabbronzanti, tutti i consigli e le istruzioni per l’uso

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Tutte le dritte per scegliere gli autoabbronzanti: i consigli e le istruzioni per l’uso. Sul mercato esistono tantissimi prodotti che donano alla pelle un’abbronzatura un colorito naturale e avvolgente come quando prendiamo la tintarella al mare. Scopriamoli!

Autoabbronzanti, in altre parole amici della (finta) tintarella. Nella fattispecie sono prodotti studiati appositamente per ricreare quell’effetto bronze tipico che la nostra pelle assume durante i primi giorni di mare: un’abbronzatura artificiale, ma apparentemente molto naturale, che garantisce un incarnato gradevole e dorato anche in assenza di sole. Ecco tutto quello che c’è da sapere sui prodotti autoabbronzanti, i consigli per scegliere il prodotto adatto alla propria pelle e tutte le istruzioni per usarli in modo efficace.

Abbronzatura finta ma naturale

Questi prodotti agiscono sulla base di una reazione chimica tra gli aminoacidi presenti nella pelle e le molecole di DHA presenti negli autoabbronzanti, che vanno a legarsi tra loro dando alla pelle quel piacevole colorito bruno. Oggi in commercio ci sono tantissimi prodotti con formule avanzatissime, in grado di garantire  un incarnato più o meno bruno e un colorito più o meno intenso, ma è bene scegliere quello adatto alla propria carnagione e al tipo di pelle.

Non sono solari

Innanzitutto facciamo chiarezza sulla differenza tra autoabbronzanti e solari. I primi non stimolano la produzione di melanina e il colorito scuro che si ottiene non protegge dalle radiazioni solari, a differenza di quanto avviene nel caso dell’abbronzatura vera e propria, anche quella che si raggiunge velocemente con l’aiuto di prodotti solari.

 

Come si sceglie un autoabbronzante

I motivi per cui scegliere un prodotto specifico e non un altro possono essere tanti e diversi. Tutto dipende sicuramente dal tipo di pelle, dalla qualità, dal tipo di consistenza che preferite e da funzioni aggiunte che possono rivelarsi ottimali o meno. Occorre innanzitutto tenere conto del proprio fototipo di pelle e delle relative esigenze dermatologiche.  Per esempio, esistono prodotti specifici che sono anche anti-age, quindi veri e propri trattamenti complementari a quelli che già siete abituate a seguire, e che nel frattempo rendono il colorito della vostra pelle dorato e piacevolmente abbronzato. Ci sono prodotti specifici per il viso e per le gambe, oppure più semplicemente autoabbronzanti che si possono applicare indistintamente su tutto il corpo, ma esistono anche formule specifiche che servono per rendere la pelle abbronzata in modo graduale: si applicano poco alla volta fino a ottenere il risultato desiderato.

Che differenza c’è tra un autoabbronzante e BB Cream colorata?

 

Fondamentalmente entrambe possono darci un po’ di abbronzatura, ma con la BB Cream non possiamo andare troppo oltre il colore della nostra pelle e va via semplicemente con il lavaggio. Gli autoabbronzanti hanno una durata maggiore, anche di qualche giorno.


Come si applica

Bisogna stendere il prodotto in maniera uniforme in tutte le zone desiderate, ma prima di tutto sarebbe il caso di fare uno scrub per rendere la base su cui applicheremo l’autoabbronzante uniforme e profondamente idratata.

LEGGI ANCHE:

Come ottenere un’abbronzatura sicura seguendo una buona alimentazione

Potrebbe interessarti anche