07 Marzo 2016 |

Rinoplastica non chirurgica, i vantaggi del rinofiller

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

La rinoplastica non chirurgica è il trattamento di ultima generazione che permette di correggere alcuni dei difetti più comuni del naso. Non è un intervento, quindi non è invasivo, ha un costo più accessibile e tempi di guarigione brevissimi. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul rinofiller.

Il rinofiller è  una procedura di ultima generazione che consente a chi non è contento del proprio naso di correggere un difetto che può creare qualche disagio: negli ultimi anni gli interventi di rinoplastica sono in cima alla lista dei trattamenti chirurgici più richiesti, ma le cose stanno per cambiare o, quantomeno, esistono procedure meno invasive che consentono di correggere la gobba del naso senza sottoporsi a un vero e proprio intervento chirurgico.

La rinoplastica non chirurgica, detta anche rinofiller, è una procedura che consente di migliorare e ritoccare la forma del naso senza dover per forza intervenire con una rinoplastica, intervento che, come già detto in tantissime altre occasioni, è invasivo, richiede tempi di recupero più o meno lunghi e ha anche un costo che di certo non è accessibile a tutti.

La rinoplastica non chirurgica invece utilizza un filler a base di acido ialuronico che viene iniettato direttamente nel naso e consente di correggere alcune delle tipiche imperfezioni del caso, come la gobba, che le donne ormai considerano al pari di un comune inestetismo. E’ un trattamento che può svolgersi in più fasi, a seconda del caso, durante le quali il naso verrà sottoposto a micro infiltrazioni di acido ialuronico in zone specifiche in relazione al tipo di difetto che si vuole correggere e con una guarigione decisamente veloce.

Bisogna dire, però, che i risultati ottenuti con il rinofiller sono temporanei, per cui è consigliato ripetere il trattamento ogni 10 mesi circa per mantenere nel tempo il risultato ottenuto. Inoltre, prima di saltare a conclusioni affrettate, è bene chiarire che con la rinoplastica non chirurgica si possono correggere solo alcuni difetti, non tutti, e non quelli che di solito richiedono un intervento più invasivo, come nel caso della rinoscultura. Con il rinofiller possiamo però intervenire su naso cadente, gobba e dorso scavato.

Per quanto riguarda i costi, ovviamente variano in relazione al tipo di problema da correggere, ma in media vanno dai 500 euro in su.

LEGGI ANCHE:

Liposcultura addominale, tutto quello che c’è da sapere prima di sottoporsi all’intervento

Zampe di gallina, arriva il botulino in gel da applicare sulla pelle

 

 

Potrebbe interessarti anche