31 Ottobre 2012 |

Come fare l’hennè nero senza combinare disatri

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Come colorare i capelli con l'Hennè nero

Coprire i capelli bianchi o dare un tono corvino ai capelli in modo naturale mantenendoli sani si può. Ecco come preparare l’henné nero e come applicarlo per non sbagliare.

L’henné è una pianta coltivata in Pakistan, Egitto e India usata da millenni per tingere i capelli e tatuare il corpo. Non contiene sostanze chimiche, perciò non danneggia i capelli, al contrario, li rinforza e li normalizza se sono grassi. Esistono diversi tipi di henné: lawsonia inermis (henné rosso), indigo (henné nero) e cassia obovata o italica (henné neutro).

Fare l’henné nero: cosa serve

Per la preparazione dell’henné dotatevi di:

  • Ciotola di plastica (mai di metallo)
  • Palettina
  • Spatola di plastica
  •  100 g di polvere di henné indigo (se avete i capelli di media lunghezza)
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • Acqua o infuso di tè nero

Come tingere i capelli con l’henné nero

  1. In una ciotola mescolate la polvere di henné con il sale fino e l’acqua. L’impasto non deve essere troppo denso.
  2. Lasciate riposare per mezzora e spalmate l’henné sui capelli con l’aiuto di una spatola partendo dalle radici e procedendo per ciocche sino alle punte.
  3. Raccogliete i capelli e indossate una cuffia di plastica di quelle usa e getta.
  4. Tenete in posa per almeno 3 ore e risciacquate con abbondante acqua corrente, poi fate lo shampoo che usate di solito.

Leggi anche:

Hennè capelli bianchi: come si prepara per ottenere ottimi risultati

9 errori da evitare nel fare le tinte fai da te

Tinte per capelli fai date, 5 cose da controllare prima dell’acquisto