Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Bagaglio smarrito in aeroporto? Ecco cosa fare e a chi rivolgersi

Società - 24 maggio 2018 Vedi anche: Viaggi e Vacanze

Cosa fare in caso di bagaglio smarrito in aeroporto? E, soprattutto, a chi rivolgersi? Ormai si viaggia sempre più di frequente, sia per lavoro che per piacere, e capita altrettanto di frequente che si smarrisca il bagaglio in aeroporto, magari mentre si aspetta il volo. Non solo: a volte è la compagnia aerea che smarrisce il bagaglio durante le operazioni di imbarco e sbarco. Cosa fare, quindi?

Bagaglio smarrito in aeroporto, cosa fare

Anzitutto, cosa fare nel caso di bagaglio smarrito in aeroporto? E’ lecito chiedere un rimborso per il bagaglio smarrito da compagnie aeree come Alitalia, Iberia, Vueling, Ryanair e Lufthansa?
Il primo passo, in questi casi, è rivolgersi all’ufficio oggetti smarriti dell’aeroporto in cui vi trovate, dove dovrete denunciare lo smarrimento del vostro bagaglio. Vi faranno compilare un modulo Pir, dove dovrete descrivere il vostro bagaglio nei dettagli, oltre che nel contenuto.

Molte compagnie aeree forniscono dei kit di prima necessità a chi ha perso il bagaglio. Qualora doveste acquistare articoli vari come biancheria, vestiario e prodotti per l’igiene, abbiate cura di conservare sempre gli scontrini: vi potrebbero essere utili in seguito per richiedere il risarcimento di questi ulteriori danni economici. In ogni caso, il bagaglio si considera ufficialmente perso (anche per le compagnie di bandiera) trascorsi 21 giorni dalla denuncia di smarrimento del bagaglio.

Bagaglio smarrito in aeroporto, a chi rivolgersi

Si è già anticipato che una prima ricerca del bagaglio smarrito va fatta in aeroporto, quindi recandosi presso l’ufficio oggetti smarriti dello stesso. Ma cosa fare trascorsi i 21 giorni? Quando, cioè, il bagaglio si considera perso?
Va premesso che, in virtù della Convenzione di Montreal, la compagnia aerea su cui viaggiate e sulla qualche avete perso il bagaglio è sempre responsabile del danno derivante dalla distruzione, perdita o deterioramento dei bagagli e anche in caso di ritardo nella riconsegna. Proprio per questo, trascorsi i 21 giorni, potrete fare reclamo e richiesta di risarcimento del bagaglio smarrito con una raccomandata a/r alla compagnia aerea. Dovrete allegare la copia della denuncia del modulo Pir,  una copia del vostro biglietto aereo e la ricevuta di identificazione del bagaglio. Nella lettera, che indirizzerete alla compagnia aerea coinvolta, fate anche una stima di quanto chiedete come risarcimento. Qualora la vostra richiesta non dovesse essere soddisfatta, potrete rivolgervi ad un legale e quindi al giudice di pace per ottenere il risarcimento, comprensivo anche degli eventuali articoli di vestiario e altro che avete dovuto acquistare in seguito allo smarrimento.

Leggi anche:
Come pulire le valige prima e dopo un viaggio
Come ottenere il passaporto e rinnovarlo, cosa bisogna sapere

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA