Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

I 5 corsi universitari più strani del mondo

Società - 15 agosto 2017

Cultura e società: i 5 corsi universitari più strani del mondo, ecco le proposte accademiche più strambe che possiamo trovare nelle università estere!


  • La cultura evolve, in ogni senso, dunque anche le università si adeguano! Accanto ai classici corsi, infatti, molti atenei del mondo hanno aggiunto materie quanto meno particolari, non si sa quanto utili professionalmente ma che riscuotono un certo successo tra gli studenti. Alcuni hanno probabilmente il solo scopo di fare pubblicità all’università, altri hanno reali finalità accademiche ma, a prescindere da questo, la peculiarità resta. Scopriamo allora quali sono i 5 corsi universitari più strani del mondo!
  • 1

    1) Pop Culture: il corso di Pop Culture è presente nella proposta accademica dell’Università di Baltimora, negli Stati Uniti. Il corso è incentrato su figure squisitamente pop, come i personaggi della serie tv Game of Thrones  e sui vampiri; queste figure vengono inserite poi in contesti più ampi per spiegare l’evoluzione della società nell’arco del Novecento, fino agli anni Duemila. Un modo per sfruttare le conoscenze pop dei giovani e applicarle alla realtà storica.

  • 2

    2) Fenomenologia di David Beckham: gli studenti di Scienze dello Sport della Staffordshire University, in Inghilterra, hanno modo di svolgere un corso di 12 settimane dedicato al campione David Beckham. Gli studenti potranno analizzare le tattiche di gioco, i punti di forza calcistici, le abilità comunicative e i cambi di look del marito di Victoria Adams. Decisamente singolare!

  • 3

    3) Corso di cornamusa: una delle università private statunitensi più prestigiose, la Carnegie Mellon, offre un corso dedicato alla cornamusa all’interno del più ampio progetto dedicato alle arti performative. Al momento si conta un solo studente specializzato in cornamusa. Non un grande successo, quindi.

  • 4

    4) Harry Potter: l’università di Durham, ovviamente in Inghilterra, dedica un corso ad Harry Potter dove la figura del maghetto viene analizzata dagli studenti di Scienze dell’Educazione in chiave pedagogica. Harry Potter, infatti, risulta essere un personaggio positivo, privo di pregiudizi, di animo gentile e perfetto per insegnare ai ragazzi come non diventare bulli. Il bullismo, infatti, è una piaga che ormai dilaga in tutte le scuole del mondo e nel Regno Unito si cerca di arginarlo sensibilizzando i giovani attraverso una figura a loro vicina.

  • 5

    5) Marionette: l’università del Connecticut ha deciso di spiegare un mondo atavico e una tradizione ci tocca molto da vicino, ovvero quello legato alle marionette. Scenografie, costumi, personaggi, illuminazione, dialoghi… gli studenti che decideranno di seguire questo corso saranno edotti sul misterioso mondo dei teatrini con le marionette protagoniste. Tra le super star analizzate c’è anche Topo Gigio.

Articolo scritto da: Elisa

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA