Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Chi è Francesco Gabbani, il vincitore di Sanremo 2017

Società - 13 febbraio 2017

Sapete chi è Francesco Gabbani, il vincitore di Sanremo 2017? Scopriamo insieme la sua storia e i suoi trascorsi musicali fino ad arrivare alla vittoria del Festival di Sanremo 2017 con la sua canzone Occidentali's Karma!

Il Festival di Sanremo 2017 si è concluso con la finalissima di sabato e al primo posto è arrivato Francesco Gabbani, 34enne di Carrara, già vincitore di Sanremo 2016 tra le Nuove Proposte in gara.

Il cantante ha portato una canzone pop e orecchiabile, intrisa di citazioni che propongono spunti di riflessioni sulla società odierna. Per chi non si fosse fatto ammaliare solo dalla melodia coinvolgente e dal balletto con lo scimmione sul palco dell’Ariston che sta già diventando un tormentone sul web, il testo di Occidentali’s Karma è decisamente diverso dal classico clichè sanremese.

Non parla di amore e di cuori spezzati, di storie infinite e travagliate, ma racconta il contrasto fra essere ed apparire, una sorta di j’accuse sulla società contemporanea, sempre impegnata a postare immagini e commenti su internet, spesso senza conoscere l’argomento in questione, ma esprimendo giudizi e opinioni in modo superficiale e qualunquistico.

Gabbani presenta una società di “internettologi”, pieni di certezze e ossessionati da social network e selfie, scomodando anche l’antropologo Desmond Morris, e la sua La scimmia nuda, nel ritornello.

Ma chi è Francesco Gabbani? È un cantante che non proviene dai talent, che ha lavorato anche come fonico e tecnico di palco, un po’ performer e un po’ compositore, uno che ama mescolare le carte accostando testi e musica apparentemente contrastanti e che vanta una serie di collaborazioni ed esperienze musicali degne di nota.

Nei primi anni duemila Francesco Gabbani cantava nei Trikobalto, band pop-rock elettronica che il cantante abbandona nel 2009 per dedicarsi alla carriera solista. Incide alcuni singoli tra cui Estate e Maledetto Amore, mentre nel 2013 Raffaella Carrà registra il suo brano Toy Boy, e nel 2015 pubblica il suo primo disco Greitist Iz, seguito l’anno scorso dal suo secondo album Eternamente ora.

Sul web sono rintracciabili anche alcune cover dal sapore vintage, come Vengo anch’io no tu no di Jannacci e Svalutation di Celentano. Per quest’ultimo ha scritto un brano recentemente, Il bambino col fucile, contenuto in Le migliori, l’ultimo album di Celentano inciso con Mina qualche mese fa.

Dopo la vittoria di Sanremo Giovani 2016 con la canzone Amen, una sorta di primo capitolo di Occidentali’s Karma dove mette in luce le ridicolaggini spirtituali dell’uomo occidentale contemporaneo, nello stesso anno Francesco Gabbani compone parte della colonna sonora del film Poveri ma ricchi di Fausto Brizzi.

Ma è con la 67esima edizione del Festival di Sanremo che raggiunge l’apice, conquistando il pubblico e il palco dell’Ariston con il suo electro-pop ironico e coinvolgente, destinato a diventare un vero e proprio tormentone.

Leggi anche:

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA