Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Dimagrire con il riso, tutto quello che c'è da sapere

Salute - 6 dicembre 2016 Vedi anche: Diete last-minute

Tutto quello che dovete sapere per dimagrire con la dieta del riso: quanto dura, cosa mangiare e quanto si perde. Ricordate di fare molta attenzione alla qualità di riso che scegliete, meglio prediligere quello integrale!

E’ possibile dimagrire con il riso senza necessariamente seguire una dieta troppo rigida? Sappiamo già che il riso è un alimento che rientra in quasi tutte le diete ipocaloriche e che si presta per ricette gustose ma leggere, un alimento che riempie senza farci ingrassare poiché rispetto agli alimenti di cui è sostituto, la pasta per esempio, ha poche calorie e tantissime principi nutritivi. Volete perdere peso velocemente per rimettervi un po’ in forma prima delle vacanze di Natale? Allora la dieta del riso può davvero fare al caso vostro! Basta seguire un regime alimentare sano che consente all’organismo di depurarsi in tempi brevi. Dunque ecco tutto quello che dovete sapere sulla dieta per perdere peso mangiando riso.

Tipi di riso per dimagrire

I tipi di riso non tutti sono uguali: ce ne sono alcuni più indicati per chi segue un regime alimentare volto alla perdita di peso. Meglio prediligere tipologie di riso povere di zucchero e con tante quantità di fibre: tra i più consigliati dai nutrizionisti ci sono sia il riso rosso selvatico sia il riso integrale.

Dieta del riso, le fasi

Il riso è un ottimo alimento poiché sazia, è ricco di fibre, quindi è un toccasana per l’intestino, ed è povero di calorie, per cui lo si può consumare con regolarità quasi in qualsiasi dieta. Ha comprovate proprietà drenanti, per cui è indicato anche contro la ritenzione idrica che è causa di accumulo di adiposi localizzato e cellulite, e si presta per tantissime ricette. La dieta del riso prevede due fasi: la prima dura tre giorni e serve a disintossicare l’organismo, la seconda ha una durata media di 9 giorni e serve a perdere peso.

Dieta del riso, prima fase

Durante i primi tre giorni si mangerà quasi ed esclusivamente riso, da alternare ad altri cereali come orzo o segale. Chi ha problemi con il glutine può sostituire il riso con la quinoa, che ha proprietà simili, almeno in fatto di fibre e calorie. Vediamo il menu tipo da seguire durante i primi tre giorni di dieta.

Colazione
Crema di riso dolce da preparare facendo bollire il riso e poi frullandolo. Da addolcire a piacere con miele o succo d’agave.

Pranzo
80 grammi di riso integrale o rosso con un filo d’olio extravergine d’oliva. Il pasto può concludersi con un frutto.

Cena
Minestra di riso, in alternativa quinoa oppure orzo, da abbinare a verdure lessate.

Dieta del riso, seconda fase

Durante i primi tre giorni l’alimentazione a base di riso serve quindi a depurare l’organismo; dopo comincia la dieta dimagrante vera e propria. Durante questi nove giorni in teoria dovremmo arrivare a perdere fino a cinque chili, ma solo se vi attenete alla lettera a tutte le indicazioni. Anche in questo caso è meglio prediligere riso integrale o rosso selvatico; per la quantità regolatevi mediamente sugli 80 grammi, anche 70 se riuscite a saziarvi. Vediamo quindi in che modo è organizzato un menu tipo della dieta del riso.

Colazione
Un bicchiere di latte di riso

Tre gallette di riso con un po’ di marmellata bio senza additivi e dolcificanti

Spuntino
Un frutto

Pranzo
Riso integrale oppure pasta di riso condita con olio e formaggio fresco
Verdure bollire.

Spuntino
Un frutto

Cena
Risotto con verdure. Oppure carni bianche, quindi pollo, tacchino e pesce.
Verdure cotto o insalata mista poco condita.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA