Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

6 rimedi naturali per depurarsi al risveglio e prima di andare a dormire

Salute - 24 aprile 2018

Ecco alcuni rimedi naturali per depurarsi al risveglio e prima di andare a dormire per combattere la stanchezza, illuminare la pelle e sentirsi finalmente in forma.

Se per voi il mattino non ha proprio l’oro in bocca e il risveglio è qualcosa di terribilmente pesante, se notate sintomi spiacevoli come bocca impastata o stanchezza, allora è molto probabile che il vostro organismo sia un tantino “intasato”. Nessun problema: siete ancora in tempo per una bella ripulita interna! Ecco 6 rimedi naturali per depurarsi al risveglio e prima di andare a dormire!

E’ proprio durante il riposo e al risveglio, infatti, che il nostro organismo accumula una gran quantità di scorie, tossine e sostanze di scarto che al mattino possono creare diversi fastidiosi disturbi, oltre a far aumentare il peso corporeo e i liquidi in eccesso. Ma cosa sono queste tossine? Per lo più si tratta di tessuti e cellule “vecchie” che dovrebbero lasciare spazio a cellule nuove. Lo stesso metabolismo, inoltre, produce una specie di “spazzatura” di tutto ciò che ingeriamo durante il giorno, dal cibo ai farmaci.

Se siamo intossicati possiamo notare al risveglio segnali come:

  • Alito pesante
  • Sensazione di bocca impastata
  • Palpebre gonfie o occhiaie
  • Sudorazione di cattivo odore
  • Disturbi digestivi
  • Stanchezza e mal di testa

Per fortuna esistono utilissimi rimedi naturali per depurarsi che, se praticati di sera prima di andare a dormire e poi al risveglio, in men che non si dica rigenerano l’organismo, liberandolo da tutte le tossine e ridandogli nuovamente vitalità. Quali sono questi rimedi?

Rimedi naturali per depurarsi prima di andare a dormire

Consumare verdura amara lessa

Carciofi, cicorie, erbette, ortica, spinaci e radicchio sono tutte verdure amiche del nostro fegato in quanto ricchissime di sostanze disintossicanti. Già dai tempi antichi la cicoria lessa, ad esempio, era consigliata proprio come rimedio naturali per depurarsi e per chi soffriva di disturbi o insufficienze del fegato. Lessate queste verdure e consumatele, condite con poco olio e limone, anche tutte le sere per 7-10 giorni.

Preparare una bevanda calda con zenzero fresco

Bere qualcosa di caldo è un ottimo rimedio naturale per depurarsi proprio perchè stimola diversi enzimi digestivi dello stomaco che si attivano ripulendo l’organismo. Potete scegliere erbe depurative da mettere nell’acqua calda come finocchio, ortica, crespino, malva, portulaca o tarassaco. Inoltre l’aggiunta di zenzero fresco nell’acqua darà veramente il boost alla depurazione di tutti gli organi interni, che già dalla sera avranno molta meno fatica da sopportare.

Fare una sessione di Yoga o Qi Gong per il fegato

Innanzitutto scegliete una cena leggera, non troppo voluminosa e ricca di proteine e fibre. Tra la cena e il momento di mettersi a dormire è necessario che trascorrano minimo due ore. Inoltre, al contrario di quanto si possa pensare, muoversi per bruciare le calorie della cena è piuttosto sbagliato. L’ideale è praticare un’attività leggera e rilassante, come ad esempio lo Yoga o il Qi Gong. Quest’ultima in particolare ha posizioni studiate apposta per la cura di ogni organo, tra cui il fegato.

Rimedi naturali per depurarsi al risveglio

Pulire la superficie della lingua al mattino

Gran parte dei residui di scarto della digestione e del metabolismo notturno vanno a finire proprio sulla lingua, causando la classica patina bianca sulle sua superficie. Questa patina, tranne che in rari casi in cui è segnale di disturbi più gravi, è semplicemente sentinella di un fegato un po’ affaticato. Spazzolando o raschiando la lingua con appositi strumenti si elimina meccanicamente già buona parte di questi residui, dando beneficio anche agli organi interni.

Fare l’Oil pulling

Questa pratica va fatta in seguito alla quotidiana igiene orale. Si può utilizzare un cucchiaino di olio di sesamo, di cocco o extravergine di oliva. In pratica non bisogna far altro che praticare degli sciacqui della bocca con quest’olio, senza ingerirlo, e sputarlo dopo qualche minuto. L’olio attira le tossine che ancora non sono emerse sulla superficie della mucosa orale, praticando quindi un’azione depurativa.

Bere succhi amari e acidi

Così come per le verdure, anche la frutta che depura l’organismo è generalmente quella più amara e aspra: succo di lime, succo di limone, succo di pompelmo, di bergamotto e arancia rossa sono veri e propri elisir disintossicanti, ma attenzione, vanno bevuti senza aggiunta di zuccheri e, anche in questo caso, non guasta l’aggiunta di zenzero fresco.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA