Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Tutto quello che bisogna sapere sull'inulina: proprietà e controindicazioni

Salute - 3 aprile 2018

Avete già sentito parlare dell’inulina? È un dolcificante naturale fibroso che ha tanti benefici per il nostro intestino e previene patologie gravi, inoltre è indicato anche per i pazienti diabetici. Proviamo a saperne di più sull’inulina, a proposito di proprietà e di controindicazioni.

Avete già sentito parlare dell’inulina? Se state cercando di perdere peso forse sì. Si tratta di una pianta selvatica che appartiene alla famiglia delle asteraceae dalle cui radici si ricava un tipo di zucchero, chiamato appunto inulina, che ha il vantaggio di essere una fibra vegetale che non viene assorbita dall’organismo. Dunque ecco tutto quello che c’è da sapere sull’inulina, le sue proprietà dimagranti e le eventuali controindicazioni, quindi perché assumerla e in quali casi invece ne viene sconsigliata l’assunzione.

L’inulina sotto forma di integratore al momento è uno dei prodotti più gettonati tra coloro che fanno parte del mondo del fitness, ma davvero l’inulina fa dimagrire e può essere utilizzata come alternativa allo zucchero? Cerchiamo di capire come stanno davvero le cose senza lasciarci trasportare da facili entusiasmi.

Proprietà e benefici dell’inulina

L’inulina altro non è che un carboidrato fibroso che potremmo anche definire un amido. C’è inulina negli alimenti comuni che spesso consumiamo durante la giornata: la troviamo per esempio in moltissime verdure e in tanti frutti. Ha un gusto dolce, per cui in alcuni casi viene utilizzata come dolcificante per zuccherare gli alimenti; in tal senso c’è una relazione positiva tra inulina e diabete. L’inulina vanta tantissime proprietà benefiche e alcune sono molto importanti per chi soffre di patologie legate all’alimentazione o sta semplicemente cercando di perdere peso.

Di fatto è una fibra, quindi prolunga il senso di sazietà e ci fa mangiare meno, inoltre le fibre prevengono la costipazione e aiutano l’intestino a regolarizzarsi. Nonostante non esista una vera e propria letteratura scientifica a supporto di tale ipotesi, pare che questa sostanza aiuti anche a dimagrire perché l’inulina non solo ci aiuta ad espellere le tossine, ma favorisce l’assorbimento dei nutrienti, contribuendo quindi a far funzionare meglio il nostro organismo. A fronte di un’alimentazione sana ed equilibrata, accelera anche la perdita di peso.

L’inulina, essendo anche un probiotico, favorisce la digestione e la regolarità intestinale, tanto che viene spesso consigliata per ripristinare la carica batterica intestinale, e a quanto pare combatte e previene i tumori intestinali.

Come si usa l’inulina

Di solito si usa l’inulina sotto forma di dolcificante, quindi in polvere, ma spesso vengono utilizzare le foglie di inulina essiccate per gli infusi.

Inulina: controindicazioni ed effetti indesiderati

L’inulina in realtà non ha vere e proprie controindicazioni, nel senso che non ci sono dei casi in cui non è consigliabile o dei soggetti ai quali viene sconsigliata l’assunzione: più in generale può accadere che, se utilizzata con troppa frequenza, causi meteorismo, ma soltanto se assunta in quantità molto consistenti. In compenso l’inulina può essere utilizzata anche durante gravidanza e allattamento.

LEGGI ANCHE:

Dolcificare senza ingrassare, le cose da sapere

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA