Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Fiori e piante velenose, tutti i pericoli per i bambini

Salute - 2 marzo 2018

I fiori danno un tocco piacevole agli ambienti di casa, però è anche vero che ci sonofiori e piante velenose: ecco tutti i pericoli per bambini e quali sono le varietà da non tenere in casa.

Fiori e piante sono piacevoli in casa, danno colore, rendono gli ambienti più accoglienti e inoltre sono anche utili per ridurre l’inquinamento indoor. Ma attenzione, perché alcune varietà possono essere velenose per gli animali ma soprattutto per i bimbi. Dunque vediamo di fare il punto su fiori e piante velenose, tutti i pericoli per i bambini.

Intanto partiamo dal presupposto che le intossicazioni da piante sono molto rare e anche difficili da diagnosticare, comunque non causano sintomi gravi e nella maggior parte dei casi basta rivolgersi al pediatra che vi indicherà un trattamento topico o per bocca in relazione ai sintomi che il bambino presenta.
Il problema è che molte delle piante che abbiamo in casa o in giardino possono avere bulbi o radici pericolose nel caso in cui vengano ingerite per errore, ma per essere davvero rischiose devono essere ingerite in quantità sufficiente e avendo un sapore sgradevole è raro che questo accada. In ogni caso vogliamo fornirvi un elenco di piante potenzialmente tossiche e velenose per i bambini.

L’agrifoglio è tra quelle piante che se ingerite, che si tratti di foglie o di bacche, può essere causa di nausea, vomito e diarrea, così come l’amarillis e l’azalea, le cui foglie sono velenose solo se ingerite in quantità sufficiente da presentare sintomi di intossicazione.

Anche il cactus e moltissime piante grasse possono essere pericolose soprattutto per gli occhi, in tal caso è sconsigliato tenerle negli ambienti in cui i bambini giocano, a meno che non scegliate piante grasse senza spine o con spine molto sottili come l’agave.

Le calle sono molto belle però la verità è che tutte le parti della pianta se ingerite sono velenose, così come il ciclamino, che ha un profumo magnifico ma non andrebbe ingerito. Semi e radici del glicine sono pericolose per i bambini, così come il mughetto e l’oleandro.

Cosa fare? Rinunciare alle piante sarebbe un peccato, semmai sarebbe il caso di posizionarle su uno scaffale alto a cui i bambini non possano arrivare.

LEGGI ANCHE:

Cameretta per i bambini, i consigli per un ambiente sicuro

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA